Thomas Sankara: il Burkina Faso vuole giustizia

Sono passati esattamente 34 anni da quel 15 ottobre 1987, data del brutale omicidio del presidente del Burkina Faso, Thomas Sankara, e di dodici dei suoi più stretti collaboratori. Quel colpo di Stato non solo portò al potere l’ex amico di Sankara, Blaise Compaoré, mandante dell’omicidio sostenuto dai servizi segreti di altri Paesi, tra i quali Francia e Stati Uniti, ma pose fine alle speranze di riscatto di tutto il popolo burkinabé e di gran parte del continente africano. Oggi, finalmente, i suoi assassini sono stati chiamati a comparire in giudizio per rispondere delle loro azioni.

La Commissione dichiara illegittimo lo sciopero, i portuali di Trieste resistono

Stretta del Governo sugli scioperi. I portuali di Trieste parlano apertamente di "dittatura". Poi avvertono: "La democrazia vincerà".

1000 docenti universitari aderiscono allo sciopero generale contro il Green pass

1000 docenti universitari aderiscono allo sciopero generale di domani “per dire no alla discriminazione imposta dal lasciapassare verde”. Chi nelle piazze vede solo bifolchi e fascisti, alla lista dei cattivoni dovrà aggiungere anche un migliaio di docenti universitari. Una bocciatura senza appello per chi, tra un profilo antropologico-sociologico e l'altro, giura di aver visto addirittura spuntare zampe e code da maglioncini e giubbotti dei manifestanti.

I portuali di Trieste fanno tremare il Governo

I portuali di Trieste rispondono picche al tentativo di compromesso del Governo che ha proposto per loro tamponi antigenici gratuiti.

L'EDITORIALE

Trieste chiama, Ancona risponde. La protesta scuote il Draghistan

Sono migliaia le persone che hanno preso parte alla manifestazione contro il green pass organizzata dal Coordinamento lavoratori portuali di Trieste (Clpt). L'alba della città giuliana non è stata chiara per chi, con grande presunzione, aveva fatto l'equazione Parlamento sedato - Paese normalizzato. Tra una condanna e l'altra del dissenso, i capetti dei partiti evidentemente hanno perso di vista migliaia di italiani. Da Nord a Sud ci sono collettivi e comunità resistenti che non si arrendono. Adesso lo sa anche Draghi.

SEGUICI SU

10,846FanLike
272FollowerSegui
1,426FollowerSegui
29IscrittiIscriviti

OPINIONI

Afghanistan: le potenzialità dell’approccio cinese

Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha partecipato alla riunione straordinaria del G20 sull'Afghanistan illustrando alcuni punti salienti dell'agenda cinese. Il manuale delle alleanze subalterne made in USA è sempre più ingiallito e desueto. E manca il numero di richieste necessarie per renderne conveniente una ristampa aggiornata.

Ad urne chiuse, tra astensionismo e ritorni al passato

Un elettore su due non si è recato alle urne. Milano, Roma, Torino e Napoli hanno fatto registrare ...

Gli esautorati. Cronache dal Draghistan

In 48 ore il governo chiede 4 voti di fiducia su argomenti sensibili come la giustizia penale e civile e il green pass. Pochi parlano, molti tacciono, tantissimi pensano a tirare a campare. Il Parlamento è mortificato, il dissenso viene demonizzato, le presunte fronde interne svaniscono alla prova dei fatti. L'opposizione (Fdi, L'Alternativa C'è e singoli parlamentari del Misto) non ha il peso e le "sponde" necessarie per incidere. La deriva è davvero preoccupante.

CULTURA E SOCIETÀ

MONDO

Germania: vince l’incertezza, perdono gli eredi di Angela Merkel

Dopo sedici anni, è finita l'era Merkel. L'Spd di Olaf Scholz è il partito più votato nelle elezioni in Germania con il 25,7% dei voti

ECONOMIA E LAVORO

Usb domani in piazza contro il governo Draghi

L'Unione sindacale di base, congiuntamente alle sigle del sindacalismo di base e conflittuale, ha proclamato per l'intera giornata di domani lo Sciopero Generale nazionale per tutte le categorie, sia del pubblico che del privato. Oltre alle manifestazioni nelle maggiori città italiane, per domani sono in programma presidi sotto i Ministeri (Mise, Istruzione, Pubblico Impiego) e un corteo da Piazza della Repubblica.

ITALIA IN CRISI

E’ questa la nuova frontiera del giornalismo d’inchiesta?

Per l’Osservatorio sull’informazione giudiziaria dell’Unione delle Camere penali quello di Fanpage "non è giornalismo di inchiesta così come lo si vuol definire. È piuttosto il frutto di una vera e propria attività investigativa, sottratta a qualunque forma di controllo dell’Autorità Giudiziaria ed alle regole che presidiano la genesi e lo sviluppo delle vicende processuali”.

COMUNITÀ EUROPEA

TERRORISMO & GUERRE

DOLCE VITA

POLITICA

CRONACHE

ESTERI

CALCIO & SPORT

MOTORI

A SPASSO CON LA STORIA