Il 29 giugno scorso, presso i locali della Comunità Ellenica di Messina, è stato inaugurato il Centro di Rappresentanza della Repubblica Popolare di Lugansk in Italia. Si tratta di un’associazione culturale e di beneficienza che ha come obiettivo la diffusione nel nostro Paese di informazioni corrette riguardo alla guerra civile che perdura da ormai quattro anni nella Repubblica di Lugansk, nel Donbass, e la costruzione di un ponte ideale tra i due popoli.

Il Centro di Messina è il primo inaugurato dalla Repubblica di Lugansk in un Paese dell’Unione Europea.

Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato l’On. Ella Bucalo (FdI), il console onorario della federazione russa Giovanni Ricevuto, il deputato dell’assemblea siciliana Pino Galluzzo e rappresentanti dell’amministrazione cittadina e dell’ateneo locale. All’inaugurazione erano presenti anche molti cittadini di Messina, interessati all’evento. Presidente del Centro è il professor Daniele Macris, dell’Università di Messina.

Andrea Palmeri, responsabile del Centro Italiano a Lugansk, era presente come relatore per curare la traduzione della comunicazione via Skype con il ministro degli Esteri della Repubblica di Lugansk, Vladislav Deynego, il quale ha detto: “Spero che questo sia solo l’inizio, che il vostro esempio verrà seguito da altri rappresentanti dei meccanismi della diplomazia popolare, che costantemente simpatizzano con ciò che sta accadendo qui.”

Deynego ha aggiunto che, sebbene l’Italia non riconosca ufficialmente la Repubblica di Lugansk, l’istituzione di uffici di rappresentanza basati sul principio della “democrazia popolare” è molto importante per i piccoli Stati come la stessa Repubblica di Lugansk, in quanto potrebbero essere in grado di persuadere le autorità ufficiali a riconoscere tali Stati.

A Messina, inoltre, operano a favore del Donbass i gruppi Pro Novorossia e Comitato Messina per il Donbass, che continuamente raccolgono fondi, medicine e indumenti per la popolazione del Donbass colpita dalla guerra contro l’esercito ucraino.

Nel dicembre 2016, anche la Repubblica di Donetsk aveva inaugurato un proprio Centro di Rappresentanza in Italia, a Torino. Altri Centri di Rappresentanza della Repubblica di Donetsk nell’UE si trovano in Grecia, Repubblica Ceca, Francia e Finlandia.

Silvia Vittoria Missotti

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.