ansia

Ogni anno sono numerosi gli italiani che affrontano l’ansia, uno stato emotivo che può andare a provocare diverse conseguenze, sociali e fisiche. Per andare in soccorso a questo tipo di situazioni esistono anche vari portali come combatterelansia.com, che cercano ad esempio di aiutare i soggetti colpiti con questo articolo che parla di superare l’ansia, per citarne uno. Il vero segreto per poter lottare contro questo stato psicosomatico è infatti averne in primo luogo consapevolezza, una regola che vale anche e soprattutto in estate visto che, proprio in questa stagione, i casi di attacchi d’ansia possono andare incontro ad un aumento. La colpa? Appartiene alla prova costume.

La ricerca che collega ansia e prova costume

La correlazione fra ansia e prova costume è stata portata alla ribalta di recente, per merito di una ricerca condotta dal National Center for Biotechnology Information. Secondo i risultati dello studio, la società moderna spinge gli individui a basare la propria identità sociale sulla forma fisica e sull’aspetto esteriore, secondo quei canoni di bellezza che ci vogliono magri, scolpiti e in perfetta forma.

Quando arriva l’estate si espone all’attenzione altrui il proprio fisico, e allora ecco che emergono i problemi: sale l’ansia della famigerata e temuta prova costume, perché con essa si mettono a nudo non solo il corpo, ma anche le insicurezze. E non si tratta di un problema poi così raro, visto che il 21% delle persone dichiara di essere totalmente insoddisfatto del proprio fisico. Una percentuale che sale al 33%, se si includono le persone generalmente scontente del proprio stato di forma. Per quanto riguarda i bisogni che spingono gli individui a prepararsi per la prova costume, al primo posto c’è il voler fare bella figura, mentre al secondo si trovano le conquiste amorose.

La psicologia positiva contro l’ansia da prova costume

Per arrivare in modo sano alla prova costume entra in gioco anche la psicologia, con gli esperti che consigliano di adottare la cosiddetta psicologia positiva. Si tratta di una tecnica fatta di tre momenti specifici: l’approccio edonistico che dà piacere, l’approccio detto eudemonico (la summa dei valori legati all’auto-realizzazione) e infine l’approccio sociale, dunque il rapporto con le altre persone. Volendo fare una sintesi, chi si avvicina alla prova costume dovrebbe farlo tenendo a mente quanto segue: rimettersi in forma è un’attività importante per la nostra salute e per la nostra gratificazione personale, e non per il giudizio altrui. Dunque servirebbe approcciare questa fase senza considerare alcun obbligo imposto dalla società e dalla “cultura del bello”. Come riuscirci? Uno dei modi più efficaci è coniugare una dieta sana e bilanciata all’attività fisica quotidiana, insieme ad una corretta idratazione. Al contrario, è un errore affidarsi alle diete ferree e improvvisate.

In conclusione, bisogna diventare padroni dei propri meccanismi psicologici, per affrontare la prova costume in modo sano, evitando il pericolo dell’ansia.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.