Argomenti Algeria

Argomento: Algeria

Algeria: avanza costante l’influenza della Russia in Africa

0
La Russia in Africa

I rapporti tra la Russia e i paesi dell'Africa, in particolare l'Algeria diventano sempre più solidi: la svolta dopo il Summit russo-africano di Sochi.

Cosa sta succedendo in Africa?

0

Il quadro politico africano sta conoscendo rapidi mutamenti: in pochi giorni i Presidenti di Algeria e Sudan, Bouteflika e Bashir, hanno ceduto le redini sotto la pressione delle piazze, anche se i loro paesi vivranno un lungo periodo di transizione curato dai militari. In Libia, nel frattempo, le incognite non fanno altro che moltiplicarsi.

L’incognita algerina

0

L'Algeria continua a parlare a noi europei con la sua ricca storia e la sua profonda cultura. E' un paese alle prese con importanti incognite politiche legate al suo futuro più prossimo, ma anche un interlocutore indispensabile per una lungimirante e fruttuosa gestione delle questione mediterranee ed euro-africane.

Abrid: Diario Algerino. Viaggio in un paese alle prese con le incognite del futuro

0

Ad aprile in Algeria si terranno nuove elezioni presidenziali, che concluderanno la lunga pagina dell'ormai anziano e malato Presidente Bouteflika. Il Paese è dinanzi a numerose incognite, profondamente legate alla sua complessa eterogeneità.

Tante aspettative ma anche tante incognite per l’Africa del 2019

0
Il 2019 dell'Africa

Dalla Nigeria al Sudafrica, dall'Algeria alla Repubblica Democratica del Congo, non senza dimenticare tutti gli altri: numerosi sono i paesi in Africa dove il 2019 si presenta come un bivio fra il cambiamento o la conservazione, e non sempre è detto che la prima cosa sia migliore della seconda, o viceversa.

Oscillando fra passato e futuro: Algeria, questa sconosciuta

0

L'Algeria, un paese dalla storia tanto difficile quanto gloriosa, poco conosciuto nel mondo europeo e occidentale. Una breve analisi.

Quando l’Italia era per l’Africa un’amica dall’approccio lungimirante e costruttivo

0
Rapporti Italia e Africa

C'è stata un'epoca in cui l'Italia aveva, coi paesi in via di sviluppo, in particolare del Nord Africa e del Medio Oriente, un approccio sapiente e rispettoso, costruttivo e lungimirante. Se quell'approccio fosse stato applicato anche in seguito, e soprattutto non soltanto da noi ma da chi invece ha preferito darsi al colonialismo ad oltranza e al neocolonialismo, probabilmente oggi le condizioni di molti paesi africani sarebbero decisamente migliori.

Migranti, Pili (Unidos): “Rotta Algeria-Sardegna ad alto rischio”

0

Il deputato di Unidos Mauro Pili, che da Porto Pino ha mostrato uno dei barchini che quotidianamente, a ritmo incessante, approdano sulle coste della Sardegna. Pili ha ricordato che “ormai questa rotta è senza controllo e l’ordine pubblico è a rischio. Arrivano con il Gps con una precisione impressionante a Teulada, Porto Pino e Sant’Antioco. Non è più un caso. Il Ministero aveva promesso risorse e uomini, ma questo Governo e questa Regione di inetti hanno abbandonato il Sulcis e la Sardegna”.

Gli attributi di Craxi a Sigonella restano l’ultimo sussulto di una piccola grande potenza decaduta

1
Bettino Craxi

Sono passati trentadue anni dal celeberrimo episodio della base di Sigonella, quando Bettino Craxi, presidente del consiglio italiano trattò da pari a pari con l'allora presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan. L'orgoglio esibito da Craxi in quel di Siracusa non era un fenomeno episodico, frutto ...

Libia ed immigrazione: Emmanuel Macron e Bettino Craxi pari non sono

0
Libia, Macron, Craxi

Alla fine degli Anni ‘80 Bettino Craxi, noto per la sua sensibilità verso i temi mediorientali, fece un importante discorso dove previde gli attuali flussi immigratori dall’Africa all’Europa. Constatando come i livelli demografici fossero ben più elevati nel Nord Africa che in Europa, avvertì gli i...

PRIMA PAGINA

“Il lavoro italiano in Eritrea (1935-1975) e i suoi sviluppi contemporanei”: un grande successo

0
Di grande impatto il convegno tenutosi a Siena lo scorso sabato 11 giugno: folta la partecipazione, importantissimi i contributi dei vari relatori, ad accompagnare la presentazione dell'ultimo libro di Vito Zita, dedicato alla vita e all'opera di Aurelio Bolognesi in Eritrea e in Italia.