Argomenti Costituzione

Argomento: Costituzione

Il Governo vara il “super green pass” all’unanimità

Il governo Draghi, con l'appoggio unanime di tutte le forze che lo compongono e sostengono nelle due Camere, nella giornata di ieri ha approvato il nuovo decreto che introduce il super green pass, con un regime separato per chi è vaccinato o guarito e chi invece ha scelto di non vaccinarsi, precludendogli la possibilità di accedere alle attività ricreative. Il provvedimento entrerà in vigore il 6 dicembre e sarà valido fino al 15 gennaio 2022. Un arco temporale relativamente breve, presumibilmente soggetto a proroghe, come avviene sistematicamente da quasi due anni per tutte le misure inizialmente presentate come transitorie.

Profondo nero. L’emergenza più grande è quella democratica

Arriva la stretta ai cortei. L'emergenza sanitaria ne sta facendo emergere una molto più grave: quella democratica.

La Commissione dichiara illegittimo lo sciopero, i portuali di Trieste resistono

Stretta del Governo sugli scioperi. I portuali di Trieste parlano apertamente di "dittatura". Poi avvertono: "La democrazia vincerà".

Pino Cabras: “Il Racket Pass è incostituzionale. In piazza l’alternativa al Draghistan”

Monta la protesta in vista dell'entrata in vigore dell'obbligo del certificato verde per tutti i lavoratori dal prossimo 15 ottobre. Migliaia di persone sono scese in piazza, lanciando un messaggio chiaro al premier Draghi. Pino Cabras definisce "Racket Pass" il certificato verde. E annuncia che i parlamentari di L'Alternativa c'è presenteranno ricorsi.

I giornalisti italiani tornano in piazza

I giornalisti italiani tornano in piazza. Il Consiglio nazionale della Fnsi si riunirà in seduta straordinaria giovedì 7 ottobre prossimo, a partire dalle ore 10, in piazza Montecitorio, a Roma. Il settore dell'informazione è in profonda sofferenza e il disinteresse del governo rischia di dargli il colpo di grazia.

Carlo Freccero aderisce alla raccolta firme contro il green pass

Carlo Freccero ha spiegato in una lettera alla Stampa le motivazioni della sua adesione alla raccolta di firme per l'abolizione del Green Pass. Per l'ex direttore di Rai 2 “il Green pass è destinato a diventare l'embrione della futura tessera di identificazione digitale a cui mira il Grande Reset attualmente in attuazione”

Quel “verminaio” che non indigna i “custodi” della Costituzione

“Il verminaio destinato a venire alla luce”, come l'ha definito Giuseppe Ayala, vicepresidente della Fondazione Giovanni Falcone, meriterebbe reazioni forti e prese di posizioni nette da parte di quei “custodi” della Costituzione che, invece, continuano a temporeggiare, trincerandosi dietro parole masticate e silenzi indisponenti.

Orlando e De Magistris suonano la carica contro il dl sicurezza

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, con una direttiva impartita agli uffici comunali, infatti, ha disposto la sospensione dell'applicazione del decreto Sicurezza nella parte che riguarda i migranti. E anche il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, avverte che la parte della legge sicurezza "in contrasto con la Costituzione non verrà assolutamente applicata". Dura la replica del ministro dell'Interno: "Ne risponderanno"

La chiamano libertà di stampa ma è tifoseria organizzata

libertà di stampa

Gli attacchi quotidiani rivolti all'esecutivo dal blocco costituito da direttori editoriali, giornalisti, opinionisti e “pensatori”, cresciuti d'intensità congiuntamente alle minacce di Bruxelles e degli speculatori internazionali, dopo l'approvazione del Def, hanno scatenato le reazioni del premier Conte e del ministro del Lavoro e vicepremier, Luigi Di Maio. La chiamano libertà di stampa ma a noi sembra più che altro tifoseria organizzata. Le consorterie finanziarie vogliono indebolire il governo e costringerlo alla resa per continuare con l'austerità e i sacrifici che oltre a rallentare la crescita del Paese, hanno eroso i risparmi delle famiglie.

Decreto Sicurezza: Mattarella firma ma scrive a Conte

decreto sicurezza

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha emanato in data odierna il decreto legge in materia di Sicurezza e Immigrazione e ha contestualmente inviato una lettera al Presidente del Consiglio Prof. Giuseppe Conte chiedendo il "rispetto" degli "obblighi costituzionali e internazionali dello Stato"

SEGUICI SU

10,846FanLike
35FollowerSegui
272FollowerSegui
1,426FollowerSegui
29IscrittiIscriviti

PRIMA PAGINA

 

EDITORIALE