Friday, 9 December 2022 3:14
Argomenti Crisi

Argomento: crisi

La crisi ucraina e la prospettiva economica mondiale

Marco Carrasco-Villanueva, economista e funzionario del Ministero delle Donne e delle Popolazioni Vulnerabili di Lima analizza la crisi ucraina

Hotel, la grande crisi

0

La crisi degli hotel è un dramma quotidiano che rischia di provocare un contraccolpo durissimo a circa 500mila lavoratori. E' allarme.

Le parti sociali del settore turismo chiedono la proroga della cassa Covid

0

Organizzazioni sindacali, associazioni datoriali, lavoratori ed imprese chiedono a Governo e Parlamento chiarezza sui termini di ricorso all’integrazione salariale ed evidenziano la necessità di una proroga al 30 giugno 2022 delle attuali tutele e della possibilità di accesso agli ammortizzatori al fine di poter garantire la continuità occupazionale ai lavoratori impiegati.

Lidia Undiemi: “Al potere interessa sdoganare il ritorno allo sfruttamento del lavoro senza limiti”

0

La saggista Lidia Undiemi analizza in maniera impietosa quanto sta accadendo. La deriva autoritaria in atto è preoccupante per i lavoratori. Le sue parole sono un misto di sconforto e rabbia: "Taglio delle pensioni e degli stipendi del 30%? Se ti ribelli lockdown, come un arresto domiciliare, e chissà cos’altro s’inventeranno. Mi dispiace che si dovrà arrivare alle estreme conseguenze affinché tutti capiscano".

Lauro (Unimpresa): “Riforma del fisco a rischio per la litigiosità della maggioranza”

0

La riforma del fisco è sempre più travagliata a causa delle continue schermaglie all'interno della disomogenea coalizione che sostiene Draghi. Unimpresa guarda "con estrema preoccupazione a questa deriva di irresponsabilità politica, alla vigilia del varo, da parte del Governo Draghi, della riforma del fisco, dalla quale dipendono le residue sorti di ripresa delle micro, piccole e medie imprese"

Africa: inizia la lunga notte del Coronavirus

0

L'espansione del Coronavirus in Africa ci pone di fronte a problematiche ben più serie e preoccupanti di quanto si possa credere, in termini sia umanitari che economici e politici. In questo senso, una lezione positiva e in grado di restituirci un po' di speranza ci proviene dall'Eritrea.

L’eredità amara dei governi del Pd: in crescita l’indebitamento delle famiglie

0

Le famiglie italiane sono indebitate per un importo medio pari a 20.549 euro. Nell’insieme, i “passivi” accumulati con le banche e gli istituti finanziari ammontano a quasi 534 miliardi di euro. Le cifre, elaborate dall’Ufficio studi dell’Associazione Artigiani e Piccole Imprese Mestre Cgia, sono riferite al 31 dicembre 2017, nel pieno, insomma, della lunga stagione di governo targata Pd, i cui presunti successi sono sconfessati da numeri e dati come questi.

Crescono le percentuali dei franchising: una soluzione che piace agli italiani

0
Franchising

Con la crisi che fa fatica ad essere superata, gli italiani puntano sempre di più al franchising. Una soluzione che permette di investire senza troppi rischi, grazie alla concessione del marchio. Un fenomeno che attrae donne e uomini di tutte le età.

Nel 2017 la spesa delle famiglie cresce più del reddito

0

Le famiglie italiane nel 2017 hanno aumentato la spesa per consumi finali del 2,5% in termini nominali, in misura superiore rispetto alla crescita dell’1,7% del reddito disponibile. Lo riferisce l'Istat, evidenziando come la propensione al risparmio delle famiglie sia scesa al 7,8%, in calo dello 0,7% rispetto al 2016. La crescita del reddito disponibile, spiega Istat, tra il 2015 e il 2017 corrisponde a un incremento del potere di acquisto delle famiglie dello 0,6%, in diminuzione rispetto alle tendenze registrate nel biennio precedente.

Bankitalia: una persona su quattro è a rischio povertà

0

Secondo Bankitalia è aumentata anche la quota di individui a rischio di povertà. L'incidenza di questa condizione, che interessa perlopiù le famiglie giovani, del Mezzogiorno o dei nati all'estero, è salita al 23 per cento, un livello molto elevato. La quota di famiglie finanziariamente vulnerabili è rimasta stabile.