Argomenti Eritrea

Argomento: Eritrea

2018, l’anno che ci siamo lasciati alle spalle: un bilancio, guardando al domani

Il 2018 si chiude con prospettive interessanti, non soltanto per il nostro paese, ma anche per alcuni importanti dossier mondiali. Il 2019 è un anno di grandi aspettative: l'obiettivo è non tradirle.

Gli eredi del “compromesso storico” continuano a colpire l’Eritrea, ma per loro ormai è “Game Over”

Di fronte al dissolversi del loro "business dell'accoglienza", gli eredi del "compromesso storico" ormai nel panico se le inventano tutte, disperdendosi fra chi continua ad attaccare malgrado tutto e nonostante tutto l'Eritrea ed il processo di pace e d'integrazione nel Corno d'Africa e chi, invece, cerca d'arruffianarsi con Asmara, che solo fino a poche settimane fa attaccava e demonizzava.

Eritrea: il viceministro degli Esteri Emanuela Del Re in visita ad Asmara

L'importante visita che in questi giorni la viceministro degli Esteri Emanuela Del Re sta conducendo fra Eritrea, Etiopia e Gibuti testimonia la ritrovata attenzione del nostro paese per il Corno d'Africa, dimostrata già col precedente viaggio del premier Conte a fine ottobre.

Eritrea: Verso la Rinascita. Parla l’Ambasciatore Fessahazion Pietros

Pubblichiamo questa breve nota, estremamente significativa, diramata dall'Ambasciatore dello Stato di Eritrea in Italia, Fessahazion Pietros, all'ANSA. In tale nota viene spiegato tutto il meccanismo che ha condotto, negli anni, alla criminalizzazione internazionale dell'Eritrea finché gli equilibri non sono cambiati traducendosi in un totale rovesciamento della situazione. Adesso nuove sfide aspettano l'Eritrea e il mondo occidentale, cominciando dall'Italia.

L’ONU ha rimosso le sanzioni all’Eritrea all’unanimità

Oggi è un grande giorno per l'Eritrea, perché anni di pazienza e fermezza, ovvero di "resilienza", hanno dimostrato quanto fosse nel giusto. Il Consiglio di Sicurezza ha infatti rimosso nel pomeriggio di oggi, 14 novembre 2018, le sanzioni ingiustamente comminate nel 2009 ed ulteriormente rafforzate nel 2011.

Ancora pochi giorni e le sanzioni internazionali all’Eritrea saranno solo un ricordo

Sono ormai gli ultimi giorni per le sanzioni internazionali all'Eritrea, volute da Obama nel 2009 e nel 2011 dietro false accuse, e risultate persino più severe di quelle applicate ad Iran e Corea del Nord. E' un segnale estremamente positivo per l'economia, i commerci, e soprattutto per la pace e l'integrazione nel Corno d'Africa.

Conferenza Italia-Africa: Enzo Moavero Milanesi incontra i suoi omologhi di Eritrea ed Etiopia

L'incontro preparatorio alla Conferenza Italia-Africa del Ministro degli Esteri italiani Enzo Moavero Milanesi coi suoi omologhi di Eritrea ed Etiopia, Osman Saleh e Workneh Gebeyehu, testimonia la volontà dell'Italia di continuare ad assecondare il processo di pace e d'integrazione nella regione del Corno d'Africa. Numerose sono le iniziative sul tavolo, tutte molto promettenti.

Ottobre sta consacrando Conte come premier

Elegante, sobrio, incisivo. Garbato ma con un piglio deciso quando occorre. Giuseppe Conte sta dimostrando capacità che sfuggono solo ai "soliti noti". Dal suo debutto internazionale da premier al G7 a giugno a quest'ottobre così denso di appuntamenti, sembrano passati anni. Il professore ordinario di diritto privato, nato nella meridionalissima Volturara Appula, ha imparato alla svelta come fare il premier. E i suoi primi mesi a palazzo Chigi lo dimostrano.

Conte in Africa Orientale e l’isteria di un certo mondo politico, ecclesiastico e mediatico toccato nei suoi interessi

Conte va in Etiopia ed Eritrea, ma qualcuno che finora ha tifato per la guerra e gli esodi in massa non la prende molto bene, anche perché probabilmente da un quadro di ricomposizione politica e regionale sa d'aver tutto da perdere. E poi anche la possibilità che possono sparire i sussidi pubblici per l'editoria sicuramente crea qualche ulteriore apprensione...

Conte in Etiopia ed Eritrea: due giorni indimenticabili. E l’Eritrea intanto diventa membro del Consiglio ONU per i Diritti Umani…

L'11 ed il 12 ottobre sono state due giornate semplicemente rivoluzionarie per quanto riguarda i rapporti fra l'Italia e l'Eritrea e l'Etiopia, coronati oltretutto dall'elezione a larga maggioranza di Asmara a membro della Commissione ONU per i diritti umani. Le aspettative sono enormi ed il potenziale per realizzarle è fin troppo abbondante.

SEGUICI SU

10,864FanLike
35FollowerSegui
272FollowerSegui
1,438FollowerSegui
29IscrittiIscriviti

PRIMA PAGINA

 

EDITORIALE