Argomenti Euro

Argomento: euro

Borghi e Galloni smontano Draghi: i minibot sono legali

Gli economisti Claudio Borghi e Nino Galloni smontano la tesi di Draghi sulla presunta illegalità dei minibot e sul loro rapporto con il debito

Marine Le Pen: “Non vogliamo più uscire dall’euro”

Marine Le Pen

Marine Le Pen gela gli euroscettici con una dichiarazione a sorpresa: "siamo pragmatici non idealisti. L'uscita dall'euro non è più la nostra priorità."

Lettonia: affermazione degli euroscettici

lettonia euroscettici

Alle elezioni per il parlamento della Lettonia grande affermazione dei partiti socialdemocratico e euroscettico, euro messo in discussione dopo 4 anni.

Deficit al 2,4%? Qualcosa di normale in un’economia avanzata

Un anno e mezzo fa, Matteo Renzi propose alla Commissione Europea di fare deficit al 2,9% per 5 anni consecutivi. Ciò dimostra che è necessità normale per uno Stato avanzato ricorrere al deficit di bilancio per stimolare consumi, abbassare le tasse e fare investimenti.

Governo giallo-verde, la vera sfida sarà la fine del QE

Mario Draghi ha approvato il QE nel 2015.

Mario Draghi potrebbe annunciare a breve l'inizio del tapering, ossia la riduzione degli acquisti di titoli di stato da parte della BCE fino alla definitiva cessazione del programma di Quantitative Easing. Il debito pubblico non sarà più garantito e le parole di Mario Monti potrebbero concretizzarsi se il governo Lega-M5S non saprà affrontare il problema, anche preparando in segreto il temuto piano B.

Anche Paolo Becchi contro le sanzioni alla Russia

paolo becchi

Paolo Becchi, ex filosofo di riferimento del Movimento Cinque Stelle, commenta la quarta elezione di Putin alla presidenza della Federazione Russa: "via l'embargo contro Mosca", scrive su Twitter.

Embraco, la marchetta elettorale di Calenda

embraco

Il governo ottiene il congelamento dei licenziamenti per gli otto mesi restanti del 2018, ma l'azienda a fine anno verrà definitivamente chiusa. Una mancia elettorale del PD e di Calenda che non risolve i problemi, nonostante i proclami sulla "reindustrializzazione"

Bagnai (Lega): Perché quando c’era l’Italietta stavamo meglio

Alberto Bagnai

Ospite in veste di candidato della Lega, l'economista Alberto Bagnai ha potuto tenere negli studi di La7 una piccola "lezione" sulla crisi italiana e sulle sue cause: "Si parla male dell'Italietta degli anni '80 e '90, ma in quell'epoca stavamo meglio", spiega il professore di Politica Economica.

Elezioni, Alberto Bagnai si candida con la Lega di Salvini

Alberto Bagnai

Alberto Bagnai, professore di Politica Economica all'Università degli Studi "Gabriele D'Annunzio", dopo molti anni spesi nel sostenere le sue tesi contro la moneta unico europea, ha presentato la propria candidatura nella conferenza stampa organizzata dalla Lega all'interno della Camera dei Deputati. Salvini: "Bagnai con i suoi libri mi ha aperto gli occhi. Noi unici a volere uscire dall'euro, senza compromessi". Il docente: "Salvini ha rispettato il mio lavoro a differenza della sinistra, era giunto il momento di agire in prima persona".

Berlusconi promette tagli di imposte e aliquota fissa, ma la Merkel sarà d’accordo?

silvio berlusconi

Berlusconi ha promesso tagli a diverse imposte come il bollo auto e la tassa di successione, ai quali si aggiunge la proposta della flat tax, ma non ha fatto i conti Angela Merkel sua leader all'interno del Partito Popolare Europeo ed intenta a mantenere il regime di austerity per il nostro paese. Benvenuti alle elezioni farsa del 4 marzo.

   

PRIMA PAGINA

SEGUICI SU

10,929FanLike
35FollowerSegui
181FollowerSegui
1,544FollowerSegui
30IscrittiIscriviti

EDITORIALE