Argomenti Fascismo

Argomento: fascismo

Il silenzio degli innocenti. Se ci sono innocenti…

Ancora pochi giorni e sarà il cinquantesimo anniversario di Piazza Fontana, la strage su cui tutte le indagini e le ricostruzioni andarono sempre a scontrarsi contro un muro di gomma, all'insegna del "sopire... troncare". Nel libro "La Maledizione di Piazza Fontana" il magistrato Guido Salvini racconta la sua esperienza in merito, ricostruendo una storia dolorosa.

Luigi Polano e la resistenza radiofonica

luigi polano ela resistenza radiofonica

La curiosa storia di Luigi Polano: fondatore del Partito Comunista italiano nel 1921 con Gramsci, Togliatti e Bordiga, divenne celebre per le sue interruzioni delle trasmissioni radiofoniche dell'Eiar, come atto di resistenza nei confronti del regime fascista, fra il 1941 e il 1944.

Bitonto, la strage della IoIo del 1944

Bitonto, strage della IoIo

Quattordici operai persero la vita a Bitonto nel maggio del 1944, mentre erano intenti ad organizzare la Resistenza contro le truppe tedesche. Il ricordo

80 anni fa si concludeva la guerra civile spagnola: A Madrid è ancora una ferita aperta

Guerra civile spagnola: francisco franco

A 80 anni dalla fine della guerra civile spagnola e a 44 dal regime franchista, per la Spagna e gli spagnoli l'epopea della dittatura nazionalista rimane una ferita ancora aperta.

Cento anni fa furono fondati i Fasci Italiani di combattimento

Milano, piazza san sepolcro, fascismo

Il 23 marzo 1919 furono fondati a Piazza San Sepolcro a Milano i Fasci Italiani di Combattimento. Dopo cent'anni cosa abbiamo capito del fascismo?

Il misterioso attentato a Vittorio Emanuele III

vittorio emanuele III

Nell'attentato del 12 aprile 1928 a Milano morirono in 20. Non si seppe mai chi furono i responsabili che misero in pericolo la vita di Vittorio Emanuele III

Rodolfo Graziani: dopo sessant’anni, la sua figura ancora divide l’Italia

A distanza di decenni, la figura del Generale Rodolfo Graziani continua a dividere gli italiani. Qualcuno lo onora come un grande patriota, altri lo ricordano per i suoi crimini. Tanto nelle colonie quanto alla guida del potere militare della RSI si macchiò infatti di gravissime responsabilità, che tuttavia pagò nel Secondo Dopoguerra con una pena di soli quattro mesi di carcere. Divenuto quindi leader del neonato Movimento Sociale Italiano, è morto per cause naturale nel 1955, non prima d'aver dato alle stampe un libro dove difendeva la sua vita.

Il Massacro di Domenikon: storia di una tragedia occultata e dimenticata

"Italiani brava gente"? Spesso lo si è detto e spesso lo si continua a dire. Ma dalla storia emergono anche racconti diversi, che mettono in difficoltà questa narrazione tesa all'autoassoluzione. Domenikon è uno di questi episodi: un massacro in piena regola, al punto da venir definito come la "Marzabotto della Tessaglia", compiuto durante l'occupazione della Grecia da parte delle forze italiane e tedesche.

L’eccidio di Argelato: le vittime dimenticate della Brigata Garibaldi

Eccidio di Argelato: le vittime dei partigiani della Brigata Garibaldi

I sette fratelli Govoni e altri dieci innocenti morirono l'11 maggio del 1945. Furono vittime delle sevizie e delle torture dei partigiani della Brigata Garibaldi. Una storia poco conosciuta della quale raramente si parla.

L’influenza di Mazzini sulla politica italiana

Giuseppe Mazzini

Nonostante l'esperienza della Giovine Italia fosse già conclusa nel 1848, Mazzini e il suo pensiero hanno continuato a influenzare la cultura e la politica italiane fino al secondo dopoguerra. A destra come a sinistra...

SEGUICI SU

10,862FanLike
35FollowerSegui
185FollowerSegui
1,472FollowerSegui
29IscrittiIscriviti