Argomenti Golpe

Argomento: golpe

Venezuela: lo scacco matto di Maduro a Guaidò

Quel che è successo in Venezuela in questi ultimi giorni, al di là della cronaca che ormai tutti conosciamo, nasconde dei retroscena piuttosto curiosi.

Da Pinochet a Guaidò: 50 anni di menzogne

Da oltre mezzo secolo, la politica euroatlantica continua a rovesciare governi democraticamente eletti in America Latina tramite le due leve tradizionali: disinformazione e violenza

L’Italia ha messo il veto al riconoscimento UE di Juan Guaidò come presidente del Venezuela

L'Italia al vertice dei ministri degli esteri di Bucarest ha bloccato il riconoscimento di Juan Guaidò ad unico e legittimo presidente del Venezuela da parte dell'UE. Guaidò s'è subito dato a minacce ed avvertimenti contro il governo italiano, mentre dagli Stati Uniti John Bolton ha a sua volta minacciato Nicolas Maduro di correre il rischio di "finire a Guantanamo".

Di Battista sul caos in Venezuela: “Meno male che c’è Putin”

Di Battista si smarca dall'agenda di guerra statunitense che accomuna la politica italiana da destra a sinistra, elogiando la posizione russa sul Venezuela.

Golpe in atto in Venezuela. Il problema è che tutto intorno è cambiato

La crisi in atto in Venezuela avviene sullo sfondo di nuovi e diversi equilibri internazionali. Sono questi a fare la differenza: comunque vadano le cose, i tempi per la Restaurazione sono ormai finiti. E Guaidò, da questo punto di vista, potrebbe avere buone opportunità per diventare una buona imitazione di quel Carmona che ugualmente tentò un misero golpe contro Chavez nel 2002.

Gabon: tentativo di golpe militare contro la dinastia Bongo, da oltre 50 anni al potere

Dalle 6.30 del mattino fino a poco più di mezzogiorno, il Gabon è stato teatro di un golpe che inizialmente sembrava essere riuscito, ma che poi è stato smentito dal vecchio governo, al potere dal 1967. Numerosi sono comunque gli attori in gioco, sullo sfondo di una situazione decisamente molto impaludata.

Brasile, per Lula s’avvicina il carcere. Cresce la tensione nel paese

La non facile decisione assunta dal Tribunale Supremo Federale di negare l'habeas corpus a Lula apre a quest'ultimo le porte del carcere, allontanandolo per sempre dalla possibilità di ricandidarsi alla guida del Brasile. In piazza, nel frattempo, si scatena la rabbia dei suoi sostenitori.

Honduras: il TSE e la destra filo-USA congelano la vittoria di Nasralla

Elezioni Honduras. Quando la vittoria del candidato dell'Alleanza di opposizione alla dittatura Salvador Nasralla sul presidente uscente Juan Orlando Hernández del Partito Nazionale sembrava sicura, il TSE ha bloccato tutto. Il candidato della destra filostatunitense al governo si addirittura è proclamato vincitore.

Ministro degli Esteri ungherese: le ONG di Soros sono antidemocratiche

George Soros

L'Ungheria è solo uno dei Paesi nel quale Soros viene visto come il fumo negli occhi. Anche in Russia, Cina, Olanda e Paesi Baltici è poco amato. Perché?

L’Ucraina fa di tutto per far credere di essere pronta ad attaccare la Crimea. Ecco perché

Durante lo scontro armato in Crimea, è stato imprigionato uno degli organizzatori degli attacchi terroristici, un agente segreto ucraino e un altro è morto.

   

PRIMA PAGINA

SEGUICI SU

10,938FanLike
35FollowerSegui
174FollowerSegui
1,537FollowerSegui
30IscrittiIscriviti

EDITORIALE