venerdì, 21 Gennaio 2022 19:22
Argomenti Imprese

Argomento: imprese

Effetto “bonus” sulle costruzioni: in due anni +30mila imprese

0

Grazie anche all’impatto dei bonus e superbonus nel comparto dell’edilizia - che negli ultimi due anni ha visto crescere il numero di imprese di quasi 30mila unità, 6mila delle quali nel solo trimestre luglio-settembre di quest’anno - il saldo tra aperture e chiusure nel terzo trimestre 2021 si attesta al di sopra di quota 20mila imprese (per l’esattezza 22.258), una soglia superata solo due volte nei trimestri estivi del decennio pre-pandemico.

Lauro (Unimpresa): “Riforma del fisco a rischio per la litigiosità della maggioranza”

0

La riforma del fisco è sempre più travagliata a causa delle continue schermaglie all'interno della disomogenea coalizione che sostiene Draghi. Unimpresa guarda "con estrema preoccupazione a questa deriva di irresponsabilità politica, alla vigilia del varo, da parte del Governo Draghi, della riforma del fisco, dalla quale dipendono le residue sorti di ripresa delle micro, piccole e medie imprese"

Imprese: una ripartenza a metà

0

La “fase due” è ancora un miraggio per la maggior parte delle imprese. A fare la diagnosi di questa grave paralisi, è Confesercenti

Export siciliano: su quali paesi e settori possono puntare le imprese?

0

La Sicilia, al secondo posto tra le regioni esportatrici del Sud, dimostra un buon dinamismo grazie alle aziende regionali che operano sui mercati globali. Tra queste, nel solo 2018 più di 400 imprese siciliane hanno usufruito dei prodotti assicurativi e finanziari messi a disposizione da SACE SIMEST. Il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP, che lo scorso anno ha mobilitato quasi 50 milioni di euro a sostegno delle esportazioni regionali, è presente in Sicilia presso l’Ufficio del Gruppo CDP di Palermo, che agisce da unico punto di contatto con gli esperti di CDP e di SACE SIMEST per offrire approfondimenti sui prodotti assicurativi e finanziari, la gestione online dei finanziamenti e le nuove iniziative del Gruppo nella regione.

Di Maio lancia il Fondo Nazionale Innovazione

0

Luigi Di Maio lancia il Fondo Nazionale Innovazione. Il Fondo ha una dotazione finanziaria di partenza, prevista nella Legge di Bilancio 2019, di circa 1 miliardo di euro e verrà gestito dalla Cassa Depositi e Prestiti

Aggiornate le tariffe INAIL 2019 con un taglio del cuneo fiscale

0
Luigi Di Maio

Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, ha firmato il Decreto che aggiorna le tariffe Inail nel 2019. Si taglia il cuneo fiscale

Crolla l’artigianato: -165mila aziende in 10 anni

0

L'emorragia delle imprese artigiane continua. Nell'ultimo anno hanno chiuso la saracinesca oltre 16.300 attività. Negli ultimi 10 anni, ben 165.500. A livello territoriale è il Mezzogiorno la macro area dove la caduta è stata maggiore. Tra il 2009 e il 2018 in Sardegna la diminuzione del numero di imprese artigiane attive è stata del 18 per cento (-7.664). Seguono l'Abruzzo con una contrazione del 17,2 per cento (-6.220), l'Umbria, che comunque è riconducibile alla ripartizione geografica del Centro, con – 15,3 per cento (-3.733), la Basilicata con il 15,1 per cento (-1.808) e la Sicilia, sempre con il -15,1 per cento, che ha perso 12.747 attività.

Accordo UE – Giappone: un’opportunità per le aziende italiane

0

E' in vigore da ieri l'accordo tra UE e Giappone che consentirà di eliminare subito il 90% dei dazi doganali in un'area di libero scambio che rappresenta circa un terzo del Pil mondiale, con 635 milioni di abitanti

Come il mondo culturale ed accademico italiano giudica la Cina e il Falun Dafa

0

Pur di contrastare una malintesa "colonizzazione" della Cina in Italia, che spazia dall'economia alla cultura, molti ambienti politici e culturali italiani finiscono con l'adottare le cause di qualsiasi gruppo in odor di sinofobia o di attività anticinesi, come ad esempio la setta Falun Dafa.

Imprese artigiane: aumentano giardinieri e tatuatori

0
artigianato

Il mondo dell'artigianato si rinnova. Crescono i giardinieri e i tatuatori. Si riducono invece le imprese di costruzioni, i cosiddetti "padroncini" addetti ai trasporti su strada.