Argomenti Ipocrisia

Argomento: ipocrisia

Mustang, Una parola e un giudizio che potevano essere risparmiati

Il film è ambientato in un villaggio costiero della Turchia. Una famiglia composta di cinque figlie femmine rimaste orfane di entrambi i genitori vivono insieme alla nonna e al dispotico e violento zio. Le ragazze frequentano la scuola, la più piccola Lale vive un momento d’intenso rammarico. Questo...

Io e lei. L’ennesima minestra riscaldata della Ferilli

0

Le due attrici protagoniste sono piuttosto conosciute. Sono per l’esattezza Margherita Buy e Sabrina Ferilli. Federica e Marina nel film. Interpretano o almeno avrebbero dovuto interpretare una coppia lesbica. O meglio i soliti clichet che il cinema ama tanto delle persone omosessuali. Ricche, affer...

Marguerite: Arte, disillusione e Francia di un tempo

Siamo nella Francia degli anni 20. Marguerite è una donna ormai non più giovane, ricca di famiglia ha sposato suo marito. Suo marito è un nobile decaduto, di sua moglie ama il denaro e il prestigio che in una Francia repubblicana ha potuto ridonargli. È un uomo totalmente disinteressato alla propria...

Legge bavaglio, contrordine Compagni!

0
Silvio Berlusconi

C'è stato un tempo, e neanche troppo lontano, in cui l'"Unità" fu il primo organo d'informazione a dare fuoco alle polveri della protesta contro la legge bavaglio. Correva l'anno 2008 quando Marco Travaglio, sulle colonne del quotidiano fondato da Gramsci, invitava i colleghi alla disobbedienza civi...

Ipocrisie Usa. La bandiera confederata: il nuovo nemico per dividere e comandare

0

C’è una lucida schizofrenia di tipo moralistico che si sta impadronendo degli Stati Uniti: l’ossessione per la bandiera confederata. Per qual motivo una bandiera può diventare un simbolo contro il quale tutti, sembra, vogliano accanirsi indistintamente? Il misunderstanding oltre al quale nessuno vuo...

PRIMA PAGINA

“Il lavoro italiano in Eritrea (1935-1975) e i suoi sviluppi contemporanei”: un grande successo

0
Di grande impatto il convegno tenutosi a Siena lo scorso sabato 11 giugno: folta la partecipazione, importantissimi i contributi dei vari relatori, ad accompagnare la presentazione dell'ultimo libro di Vito Zita, dedicato alla vita e all'opera di Aurelio Bolognesi in Eritrea e in Italia.