Argomenti Italia

Argomento: Italia

Dall’Italia alla Spagna, dalla Francia all’Albania, la crisi delle forze “euro-progressiste” in Europa

La ormai ex sinistra europea, avendo abbandonato il socialismo in favore di uno slavato liberal-liberismo, si trova oggi dinanzi alla crisi di consensi e di identità. I casi sono numerosi, dentro e fuori l'UE. A destra, e fra le varie forze politiche concorrenti, mancano però obiettività e capacità di analisi, sufficienti a rendere stabile nel tempo l'attuale successo, col rischio che resti solo effimero.

Franco CFA, neocolonialismi, decolonizzazione dell’Africa e petrolio libico

Le polemiche fra Francia ed Italia, scaturite dalle critiche di Di Maio e Di Battista sul neocolonialismo francese e il Franco CFA, nascondono in realtà implicazioni geopolitiche sottopelle ben più complesse e profonde, con oltretutto un conflitto silente che coinvolge anche, tra le varie cose, la Libia.

Sul Venezuela, la linea del governo Conte ricorda quella della vecchia DC (e meno male!)

Le posizioni del governo Conte nei confronti della crisi venezuelana non sono molto diverse da quelle che, in altri tempi, venivano espresse dai vecchi leader democristiani dorotei, Aldo Moro in primis. Allora come oggi, in un'Europa schierata su posizioni di fondamentalismo politico, una simile linea, semplicemente equilibrata, appare persino rivoluzionaria.

Agricoltura: il ministro Centinaio in visita in Russia

Gian Marco centinaio

nizia oggi la visita di due giorni del Ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del Turismo, sen. Gian Marco Centinaio, in Russia. La trasferta russa servirà a consolidare gli scambi turistici con il mercato russo e individuare nuovi segmenti di mercato, a partire da quello legato al turismo enogastronomico. In serata il Ministro incontrerà l'omologo del dicastero dell'Industria e del commercio internazionale, Denis Manturov e una rappresentanza di imprenditori italiani.

Alessandrello, Presidente della Camera di Commercio Italo-Russa: “Turkish Stream fondamentale per Italia”

Abbiamo intervistato l'Ingegnere Rosario Alessandrello, Presidente della Camera di Commercio Italo-Russa, riguardo l'attuale situazione economica della Federazione Russa, i rapporti dell'Italia con la Russia, il regime sanzionatorio e i gasdotti attualmente in costruzione.

Casellati: “Italia e Russia hanno nel loro destino di incontrarsi”

Il Presidente del Senato Elisabetta Casellati è intervenuta il 30 gennaio nella seduta plenaria del Consiglio della Federazione Russa, la Camera alta del sistema parlamentare russo. È stata la prima volta che a un Presidente del Senato della Repubblica italiana è stata riservata la possibilità di prendere la parola nell'aula del Consiglio.

Crolla l’artigianato: -165mila aziende in 10 anni

L'emorragia delle imprese artigiane continua. Nell'ultimo anno hanno chiuso la saracinesca oltre 16.300 attività. Negli ultimi 10 anni, ben 165.500. A livello territoriale è il Mezzogiorno la macro area dove la caduta è stata maggiore. Tra il 2009 e il 2018 in Sardegna la diminuzione del numero di imprese artigiane attive è stata del 18 per cento (-7.664). Seguono l'Abruzzo con una contrazione del 17,2 per cento (-6.220), l'Umbria, che comunque è riconducibile alla ripartizione geografica del Centro, con – 15,3 per cento (-3.733), la Basilicata con il 15,1 per cento (-1.808) e la Sicilia, sempre con il -15,1 per cento, che ha perso 12.747 attività.

Accordo UE – Giappone: un’opportunità per le aziende italiane

E' in vigore da ieri l'accordo tra UE e Giappone che consentirà di eliminare subito il 90% dei dazi doganali in un'area di libero scambio che rappresenta circa un terzo del Pil mondiale, con 635 milioni di abitanti

L’Italia ha messo il veto al riconoscimento UE di Juan Guaidò come presidente del Venezuela

L'Italia al vertice dei ministri degli esteri di Bucarest ha bloccato il riconoscimento di Juan Guaidò ad unico e legittimo presidente del Venezuela da parte dell'UE. Guaidò s'è subito dato a minacce ed avvertimenti contro il governo italiano, mentre dagli Stati Uniti John Bolton ha a sua volta minacciato Nicolas Maduro di correre il rischio di "finire a Guantanamo".

L’Italia “è in recessione”. Ma lo siamo da oltre dieci anni

Il terrorismo mediatico trasversale rivolto contro il governo gialloverde fa ben poco effetto su una popolazione ormai disillusa e diventata refrattaria alla propaganda più spudorata.

   

PRIMA PAGINA

SEGUICI SU

10,744FanLike
36FollowerSegui
153FollowerSegui
1,469FollowerSegui
29IscrittiIscriviti

EDITORIALE