Argomenti Mario Monti

Argomento: Mario Monti

Governo giallo-verde, la vera sfida sarà la fine del QE

Mario Draghi ha approvato il QE nel 2015.

Mario Draghi potrebbe annunciare a breve l'inizio del tapering, ossia la riduzione degli acquisti di titoli di stato da parte della BCE fino alla definitiva cessazione del programma di Quantitative Easing. Il debito pubblico non sarà più garantito e le parole di Mario Monti potrebbero concretizzarsi se il governo Lega-M5S non saprà affrontare il problema, anche preparando in segreto il temuto piano B.

Serie A, 38a giornata: finale al cardioplama, Inter in Champions! Buffon lascia la Juve dopo 17 anni

Gianluigi Buffon

Nell'ultima giornata che ha sancito l'addio di Buffon dalla Juventus arriva la sorpresa: la Lazio scivola nello scontro diretto contro l'Inter con i nerazzurri che agguantano l'ultimo posto per la Champions. Per il resto rispettati i pronostici: Milan sesto, Crotone terzultimo e retrocesso.

Bardonecchia è la pietra tombale definitiva sul PD

giorgio napolitano

Bardonecchia invasa dalla polizia francese è l'ultimo degli episodi incresciosi che metteranno la parola fine all'esperimento fallito del Partito Democratico. Il PD è stato già nei suoi primi anni di vita commissariato da Re Giorgio Napolitano, che ne ha fatto il partito Garante degli interessi stranieri nel nostro paese, a tutela del progetto europeo. L'Unione Europea deve andare avanti a tutti i costi, anche sulla pelle dei popoli, ma per farlo ha bisogno di fedeli ascari: in Italia è stato soprattutto il PD a recitare questo ruolo.

Nel 2018 il giornale della Confindustria si accorge che il lavoro è diventato schiavitù

sole 24 ore lavoro schiavitù

Il Sole 24 ORE si accorge dopo anni che il lavoro italiano è in pessime condizioni, tali che alcuni lavoratori vivono peggio degli schiavi in epoca romana, l'ex direttore Roberto Napoletano si accorge dell'imperialismo praticato dal capitalismo francese sul nostro paese, diventato terra di conquista di multinazionali d'oltralpe. Ma è troppo tardi per rimpiangere la volata che tempo fa fu fatta ai governi tecnici e al governo Monti.

A un anno da Rigopiano l’Italia sta peggio di prima

mario monti

Nell'ultimo anno l'Italia con l'avvento del Governo Gentiloni è forse riuscita addirittura a peggiorare. Dall'incapacità di gestire i fenomeni naturali a una flebile crescita macroeconomica che però non convince, resta un'Italia ferma al palo, che non riesce mai del tutto a prendere le distanze da quella "Agenda Monti" che da 7 anni è il vero e proprio programma dei governi che si sono succeduti dalla caduta di Berlusconi ad oggi. Mentre il Commissario europeo Pierre Moscovici ci ricorda che siamo un paese commissariato, a sovranità limitata.

Decreto “Salva Italia” ed aperture festive: un flop clamoroso

Torniamo indietro nel tempo: è l'anno 2012, e il decreto "Salva Italia", studio dei bocconiani decantato dall'allora Premier Mario Monti, secondo il quale le aperture domenicali avrebbero aumentato consumi e ed occupazione, viene approvato. Oggi, fine del 2017, l'ISTAT ne ha decretato il fallimento totale. Non solo non ha generato alcuna esplosione del PIL, come si pensava, al contrario, la disoccupazione non è affatto calata grazie al provvedimento del governo, che ha spalmato su sette giorni vendite e giro d’affari di sei giorni, sono aumentate le spese e si è arrivati ad organizzare turni di lavoro assolutamente assurdi ed irrazionali.

Crisi bancaria, Alberto Bagnai a TGCOM24: “Il bail-in verrà messo in soffitta” [VIDEO]

Alberto Bagnai

Ospite a TGCOM24, l'economista Alberto Bagnai dice la sua sulla crisi bancaria partendo dal caso della Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca.

Le dichiarazioni shock di Mario Monti sul Brexit: “Cameron? Ha abusato della democrazia”

Mario Monti, intervenuto riunione del Consiglio Italia-Usa sul tema “Quo vadis Europe?”, accusa il Premier britannico David Cameron di aver indetto il referendum sul Brexit solo per rafforzare la propria leadership e che ormai, anche se il Regno Unito votasse per restare nell'Unione Europea, il referendum ha comunque creato un precedente che potrebbe trovare delle imitazioni in altri Paesi.

La procura di Trani indaga Deutsche Bank per aver innescato la crisi dello Spread nel 2011

Secondo gli inquirenti, il colosso tedesco si sarebbe sbarazzato di circa 7 miliardi di euro di titoli di Stato italiani nel primo trimestre del 2011, dando il via alla crisi dello Spread. Finalmente si inizia a far luce sulla vicenda che portò alla caduta del governo Berlusconi e all'arrivo sulla scena politica italiana di Mario Monti.

Quell’europeismo strumentale dei liberali di casa nostra…

Matteo Renzi

L'europeismo strumentale dei liberali del nostro paese non risparmia nessuno, nemmeno un insospettabile come Matteo Renzi, reo di alzare la voce quel poco che basta verso le istituzioni comunitarie. Per alcuni riappropriarsi di alcune sacrosante posizioni volte a favorire gli interessi nazionali è un pericolo troppo grande che potrebbe far tornare il nostro paese ai "terribili" anni dello statalismo cristiano-democratico...

SEGUICI SU

10,863FanLike
35FollowerSegui
185FollowerSegui
1,475FollowerSegui
29IscrittiIscriviti