Argomenti Migranti

Argomento: migranti

Salvini incontra Strache e Kickl a Roma

Salvini, Strache

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha incontrato a Roma il vicepremier austriaco Heinz-Christian Strache e il ministro dell'Interno Herbert Kickl. Salvini: "Contiamo molto sul semestre di presidenza austriaca dell'Unione Europea per cambiare le regole dell'immigrazione e dell'asilo in modo che siano a vantaggio dei pochi e veri rifugiati".

Migranti: Conte non andrà a Bruxelles a firmare una bozza già pronta

Giuseppe Conte

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, non andrà a Bruxelles, al vertice sui migranti, per sottoscrivere una bozza già preparata. Lo sottolineano fonti del Governo, evidenziando l'irritazione di Palazzo Chigi per i contenuti del documento circolati in queste ore.

Ong e sbarchi: il procuratore Zuccaro attacca il “sistema”

Il procuratore Zuccaro evidenzia le ombre del "sistema" delle ong. Il procuratore nazionale antimafia Cafiero de Raho denuncia il disordine negli interventi che rende difficile l'azione di alle organizzazioni che gestiscono il traffico di migranti. Il ministro Toninelli chiede all’Olanda di richiamare le navi ong con bandiera dei Paesi Bassi. Salvini ribadisce la linea dura: "A casa nostra comandiamo noi, la pacchia è stra-finita, chiaro?". Intanto in Germania è scontro tra il ministro dell'interno tedesco, Horst Seehofer, e la cancelliera Angela Merkel. Seehofer vuole misure più restrittive sui migranti.

Caso Aquarius: Di Stefano (M5S) zittisce Minniti

manlio di stefano

Minniti attacca il governo nel corso di un convegno a Catania di Area Dg, una corrente della magistratura vicina al Pd. Dura risposta di Manlio Di Stefano. Il Sottosegretario di Stato presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ha replicato a Minniti attraverso il social Facebook, il canale di comunicazione più usato in questo momento dagli esponenti del governo giallo-verde, data la palese ostilità della quasi totalità della carta stampata italiana, impegnata da giorni a recitare il mantra del quartetto Pd-ong-Saviano-Soros.

Conte a Macron: “Istituire hotspot nei Paesi africani d’origine”

Emmanuel Macron, Giuseppe Conte

Il premier italiano Giuseppe Conte ha incontrato il presidente francese Emmanuel Macron a Parigi. Tra le proposte sul tavolo, quella di creare degli hotspot nei Paesi africani, in modo da effettuare le procedure di richiesta di asilo fuori dai confini dell'Ue, anziché dentro.

Migranti: Israele sospende intesa Onu su espulsioni

Benjamin Netanyahu

Benjamin Netanyahu ha sospeso la realizzazione dell’intesa con l'Alto commissariato dell’Onu per i rifugiati per il ricollocamento in Paesi occidentali di migliaia di migranti africani che sono in Israele. I Paesi indicati da Netanyahu come possibili destinazioni dei migranti, hanno smentito di aver dato l'assenso all'intesa tra Israele e l'Onu.

Irruzione della polizia francese a Bardonecchia: è scontro Italia-Francia

La Polizia francese irrompe in centro migranti a Bardonecchia, in Val di Susa, imponendo un test delle urine ad un migrante nigeriano sospettato di essere uno spacciatore. Il Ministero degli Esteri italiano ha protestato con l'ambasciatore francese a Roma, Christian Masset. Salvini e Meloni chiedono risposte dure.

Germania, molto rumore per nulla

merkel schulz

Dopo quattro mesi di stallo e il fallito accordo con i liberali, sarà nuovamente un accordo di Grande Coalizione a sostenere la Cancelliera Angela Merkel, al suo quarto mandato consecutivo. Incomprensibile l'atteggiamento di Schulz, sempre più subalterno della Cancelliera. Accordo su Fisco, Europa, Immigrazione.

Il 2017 in pillole: da Macron alla criptomoneta

Un anno in pillole. Ripercorriamo con voi protagonisti e principali avvenimenti del 2017: Macron, Kurz, Trmp, sconfitta dell'Isis, referendum in Catalogna, bitcoin e Ventura...

Migranti, Pili (Unidos): “Rotta Algeria-Sardegna ad alto rischio”

Il deputato di Unidos Mauro Pili, che da Porto Pino ha mostrato uno dei barchini che quotidianamente, a ritmo incessante, approdano sulle coste della Sardegna. Pili ha ricordato che “ormai questa rotta è senza controllo e l’ordine pubblico è a rischio. Arrivano con il Gps con una precisione impressionante a Teulada, Porto Pino e Sant’Antioco. Non è più un caso. Il Ministero aveva promesso risorse e uomini, ma questo Governo e questa Regione di inetti hanno abbandonato il Sulcis e la Sardegna”.

   

PRIMA PAGINA

SEGUICI SU

10,942FanLike
35FollowerSegui
178FollowerSegui
1,538FollowerSegui
31IscrittiIscriviti

EDITORIALE