Saturday, 3 December 2022 19:41
Argomenti Pechino

Argomento: Pechino

Dalla Cina con furore, 1a puntata (Pechino): alla scoperta degli hutong

Cina

Reduce da un bellissimo viaggio in Cina, il nostro redattore Francesco Scabar presenta una serie di puntate dedicate alla società, alla storia e al paesaggio incantevole e a tratti esotico della Repubblica Popolare. Un appuntamento da non perdere... - PRIMA PUNTATA

I primi settant’anni della Repubblica Popolare Cinese

0

Ieri, Primo Ottobre, la Repubblica Popolare Cinese ha festeggiato i suoi primi settant'anni di vita. E' stata un'importante occasione per celebrare anche i grandi traguardi sin qui raggiunti, oltre che per tracciare le nuove mete del futuro.

La “Primavera Cinese” (Beijing Spring), prima rivoluzione colorata abortita, e il lavaggio del cervello

0
Primavera Cinese, Piazza Tienanmen

Sono sempre più numerose le testimonianze e le ricostruzioni storiche che smentiscono i fatti a cui finora tutti, o quasi tutti, avevano acriticamente creduto riguardo i fatti di Piazza Tienanmen del 1989.

Il Tribunale di Milano, il Professor Xu Chao e la guerra fra Cina e Falun Dafa

0

L'atteggiamento seguito dai magistrati del Tribunale di Milano, quello da cui partirono le grandi inchieste sulla corruzione in Italia, nei confronti di un ex funzionario cinese arrestato per aver compiuto il medesimo reato, è decisamente contraddittorio. Anche se viene mascherato dietro apparenti ragioni umanitarie. La realtà è che Xu Chao, questo è il nome dell'ex capo del dipartimento finanziario dell'Università di Qingdao arrestato a Milano, è anche un militante della setta Falun Dafa. Pure questo ha indotto i magistrati milanesi, pressati persino a livello internazionale (Germania in primis), a liberare e negare l'estradizioni in Cina di Xu Chao malgrado l'evidenza dei reati compiuti.

La rivista in lingua inglese BMJ Open accusa la comunità scientifica di complicità con Pechino

0

Anche la British Medical Association, attraverso i suoi organismi BMJ e la rivista BMJ Open, sposa la campagna della crociata contro la Cina, sfruttando il tema non semplice delle donazioni di organi. Si arriva molto rapidamente a sposare le cause di fittizi tribunali londinesi che fanno una chiara politica contro Pechino, funzionale agli interessi di certi settori del mondo politico anglosassone, secondo una procedura di delegittimazione mediatica e politica che abbiamo già visto anche in tante altre occasioni in passato, e non solo contro la Cina.

Tra cure naturali, settarismi, social ed internet: il curioso caso del Falun Gong in Italia

0

Negli ultimi anni, grazie ad internet e ai social, le cure alternative a quelle medico-scientifiche hanno guadagnato molto terreno, soprattutto in certi ambienti per così dire "radical chic" e non solo. Le sette religiose o pseudoreligiose come il Falun Gong non hanno tardato ad approfittarne, riscuotendo fin da subito l'ingenua fiducia di questo vasto pubblico, non solo internettiano.

Wang Juan: “Io, figlia di Wang Jindong, che in nome del Falun Gong si diede fuoco in Piazza Tienanmen”

La testimonianza di Wang Juan, figlia di Wang Jindong, che nel 2001 organizzò l'autoimmolazione di sette membri del Falun Gong in Piazza Tienanmen a Pechino, è indubbiamente molto preziosa perché ci fa capire come, usciti dall'esperienza di schiavitù sotto una setta, ci sia una vita ricca e completa, tutta da vivere.

Cina: “vogliamo che gli USA sappiano dei nostri stretti legami con la Russia”

0
Russia e Cina

Il Ministro della Difesa cinese: "Siamo qui per far sapere agli americani quali siano gli stretti legami tra le forze armate russe e quelle cinesi." La dissennata politica euroamericana compatta Russia e Cina contro il nemico comune

La diplomazia della Cina nel 2017. Un interessante bilancio

3
Cina nel 2017

La diplomazia della Cina segue una serie di direttive culturali e geopolitiche che costituiscono un netto distinguo rispetto a quella di altri paesi, pure importanti a livello internazionale.

Cina: morto Liu Xiaobo, il dissidente che divenne Nobel per la Pace

0

E' morto oggi Liu Xiabo, "dissidente" che divenne Premio Nobel per la Pace per aver augurato alla Cina "altri cento anni di colonialismo occidentale".