Autori Articoli di Ernesto Ferrante

Ernesto Ferrante

410 ARTICOLI 1 COMMENTI

Stefania Craxi smentisce “La Repubblica” e punzecchia i debenedettiani

Per "La Repubblica", il Berlusconi avrebbe chiesto alla famiglia di Bettino Craxi il permesso per potersi recare ad Hammamet. Stefania Craxi smentisce. "Leggo stamane, senza stupore di sorta, scrive in una nota l'onorevole Stefania Craxi, che 'La Repubblica', il cui gruppo nutre una passione morbosa per Berlusconi ed ogni sua vicenda, riporta addirittura i dialoghi di un presunto colloquio del Presidente con la mia famiglia. Seppur superfluo, mi corre l'obbligo di precisare, per dovere di cronaca, che il Presidente Berlusconi non ha chiesto alcun permesso per una sua eventuale presenza ad Hammamet, se non altro perché non c'è nessun permesso da richiedere". Poi attacca: "Se si cercavano colpi ad effetto, si sarebbe potuta riservare la prima pagina altre chiamate, queste sì vere, come quella del Signor De Benedetti, in cui emergerebbe tutta la sua passione 'sinistra' per le banche popolari".

Patto tra Gentiloni e Macron: prende forma il trattato del Quirinale

Gentiloni e Macron lavorano ad un "Trattato del Quirinale" per rafforzare la cooperazione tra Italia e Francia, sul modello di quello dell'Eliseo del 1963. L'ambito del trattato sarà definito da sei "saggi": tre italiani e tre francesi. I tre dell'Italia dovrebbero essere il professor Franco Bassanini, ex ministro e consigliere di Gentiloni, l'ex ministro della Giustizia e attuale rettore della Luiss, Paola Severino, e l'attuale consigliere per l'Ue a Palazzo Chigi, Marco Piantini.

La tassa sui sacchetti di Gentiloni: per l’ambiente o per gli amici?

A partire dal 1° gennaio 2018 i sacchetti per imbustare frutta e verdura sono a pagamento. Per effetto della nuova "tassa sulla spesa", i consumatori saranno costretti a sborsare dai 2 ai 10 centesimi per ognuna delle bustine utilizzate per imballare gli alimenti freschi al supermercato.

Immigrato si traveste da infermiere e tenta stupro in sala parto

Roma, immigrato somalo vestito da infermiere tenta stupro in sala parto: l'uomo è stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale aggravata e furto. Il processo a carico del somalo è fissato per il 10 gennaio davanti alla quinta sezione penale di Roma.

Addio a Ferdinando Imposimato

Il senatore, originario di Maddaloni (Caserta), si è spento questa mattina al Policlinico Gemelli di Roma. Divenuto uno dei personaggi pubblici più amati dal popolo del web e delle piazze del Movimento Cinque Stelle, è stato in prima linea nella lotta alla camorra e al terrorismo in Italia come giudice istruttore di alcune tra i più importanti processi della storia del Paese.

Titoli di coda per la XVII legislatura. Gentiloni si traveste da Renzi

Il premier Paolo Gentiloni conclude il suo mandato rivendicando risultati (tutti da verificare), ma soprattutto “una conclusione ordinata della legislatura”

Unimpresa: a rischio povertà 9,3 milioni di italiani

povertà

Dal 2016 al 2017 altre 105mila persone sono entrate nel bacino dei deboli in Italia: complessivamente, adesso, si tratta di 9 milioni e 347 mila soggetti in difficoltà

Lo ius soli è affondato insieme al Pd. Esulta la Lega

Lo ius soli naufraga al Senato per mancanza del numero legale. Assenti 29 senatori del Pd, tutti quelli dei 5 Stelle e la quasi totalità dei centristi. Nuova seduta il 9 gennaio con all'odg "comunicazioni del presidente". Esulta la Lega

Si complica la posizione di Maria Elena Boschi

La posizione di Maria Elena Boschi si complica e diventa problematica per il Pd. Le audizioni della Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema bancario e finanziario, stanno riservando diverse spine. Nel Pd iniziano a serpeggiare malumori elettoralmente pesanti e si parla con insistenza di difficoltà a reperire collegi sicuri per il sottosegretario Boschi.

Alta tensione tra Damasco e Parigi: Assad replica a Macron

Mentre i negoziati di Ginevra sulla Siria sono fermi al palo, a Sochi la Russia si conferma interlocutore autorevole. Macron attacca Assad che replica. Il presidente francese, Emmanuel Macron: "Bashar è il nemico del popolo siriano. Il mio nemico è Daesh. Assad sarà lì, ci sarà perché è protetto da quelli che, sul terreno, hanno vinto la guerra". Assad risponde duramente: "Fin dall’inizio, la Francia è stata all’avanguardia nel sostenere il terrorismo in Siria. Coloro che sostengono il terrorismo non hanno diritto di parlare di pace, e tantomeno di interferire negli affari siriani"

   

PRIMA PAGINA

EDITORIALE