Autori Articoli di Ernesto Ferrante

Ernesto Ferrante

742 ARTICOLI 1 COMMENTI
Giornalista professionista, editorialista, appassionato di geopolitica

Caro bollette: dopo le chiacchiere, si attendono i fatti

Dopo l'allarme lanciato dal ministro per la Transizione Ecologica Roberto Cingolani, si attende il varo di misure finalizzate ad evitare ai cittadini la "mazzata" sulle bollette di luce e gas che scatterebbe dal prossimo 1 ottobre

Carlo Freccero aderisce alla raccolta firme contro il green pass

Carlo Freccero ha spiegato in una lettera alla Stampa le motivazioni della sua adesione alla raccolta di firme per l'abolizione del Green Pass. Per l'ex direttore di Rai 2 “il Green pass è destinato a diventare l'embrione della futura tessera di identificazione digitale a cui mira il Grande Reset attualmente in attuazione”

Gkn: il giudice blocca i 422 licenziamenti collettivi

Il Tribunale del Lavoro di Firenze ha revocato l’apertura dei licenziamenti collettivi per la Gkn di Campi Bisenzio. I giudici hanno dato ragione alla Fiom Cgil, che aveva impugnato il procedimento avviato verso i 422 dipendenti licenziati dal gruppo. Per il tribunale la multinazionale ha violato l'articolo 28 dello Statuto dei Lavoratori, mettendo in atto comportamenti anti sindacali

Il Codacons chiede al governo di sospendere il reddito di cittadinanza e la pensione a chi non si vaccina

Il Codacons chiede al Governo di sospendere il reddito di cittadinanza e la pensione a chi non si sottopone al vaccino contro il Covid. Sono attese a giorni le linee guida del Governo "per la omogenea definizione delle modalità organizzative" che il ministero per la Pubblica Amministrazione retto da Renato Brunetta e quello della Salute guidato da Roberto Speranza stanno preparando.

Gkn: insorgere per non morire (di fame)

La vertenza della Gkn di Campi Bisenzio arroventa le strade di Firenze. Imponente il corteo di protesta per i licenziamenti indiscriminati. La multinazionale britannica Melrose Industries (di proprietà di un fondo di investimento estero), ha motivato la decisione del licenziamento immediato in blocco di tutti i lavoratori del sito toscano, con un calo del mercato automobilistico e la necessità di ridurre drasticamente i costi della produzione.

ThyssenKrupp cede Ast al gruppo Arvedi di Cremona

ThyssenKrupp ha annunciato la cessione dell'Ast di Terni al gruppo Arvedi. La notizia è stata ufficializzata con una nota sul sito della multinazionale tedesca. L'acciaieria è di nuovo di proprietà italiana. La vendita di Ast era stata annunciata da ThyssenKrupp, alle prese con una profonda ristrutturazione, nel maggio 2020. Il closing dell'operazione di cessione di Ast ad Arvedi è previsto entro il primo semestre 2022.

Codacons contro Calenda: “Ha mentito ai cittadini sul caso di Roman Pastore”

E' di nuovo scontro tra il Codacons e Carlo Calenda, accusato di aver mentito ai cittadini sul caso di Roman Pastore, candidato presidente di Municipio a Roma nelle liste di Azione finito nell'occhio del ciclone per alcune foto dove ostenta costosissimi orologi e auto di lusso.

Da Borat a Kabul: come un’oliva amara dentro un drink

Il mondo non inizia e finisce a Capalbio, nel perimetro della cuccia di un cane milionario di nome Orso, o a Porto Cervo, nello spazio tra il bordo piscina e le natiche di un rapper griffatissimo agghindato come Sasha Baron. Il globo è fatto anche di posti in cui a scandire i ritmi di vita non sono gli Spritz o le lancette di un Rolex, ma le bombe, gli spari, gli affanni e le lacrime.

Abkhazia e Ossezia del Sud: il 26 agosto degli “invisibili”

Sui tavoli che contano, vi sono frontiere che contano meno di altre. Le popolazioni di Abkhazia e Ossezia del Sud continuano a vivere in una condizione di non riconoscimento internazionale e di "invisibilità" Il nuovo 26 agosto assomiglierà tanto a quello vecchio del 2008, con quella stessa letale “logica dei blocchi” che ha tolto dignità e voce ad un pezzo di Caucaso

Cina approva legge per frenare gli abusi dei colossi del web

Il governo cinese ha varato una legge molto rigida, in vigore dal primo novembre, a protezione dei dati personali e della privacy online dei cittadini. I colossi digitali dovranno limitare al massimo la loro attività di raccolta di informazioni sugli utenti. Per i trasgressori sanzioni fino al 5% del fatturato annuo.

SEGUICI SU

10,846FanLike
35FollowerSegui
272FollowerSegui
1,426FollowerSegui
29IscrittiIscriviti

PRIMA PAGINA

 

EDITORIALE