Autori Articoli di Filippo Bovo

Filippo Bovo

636 ARTICOLI 2 COMMENTI
Nato a Pisa nel 1983. Direttore Editoriale de l'Opinione Pubblica. Esperto di politica internazionale e autore di numerosi saggi.

117 morti al largo di Tripoli: in nome del libero mercato, quello delle ONG

I 117 morti causati dal naufragio nel Golfo di Sirte di ieri non ci sarebbero stati, se non ci fosse stato l'incentivo dato dalle navi ONG che aspettano le bagnarole dei migranti in acque internazionali, per poi "stoccarli" nei porti europei, italiani in primis. E' una legge di mercato, tremendamente drammatica, di cui i beneficiari del cosiddetto "business dell'accoglienza" sono perfettamente consapevoli. Ma ben si guardano dal condannarla, preferendo molto più semplicemente cercare capri espiatori altrove, a cui affibbiare l'etichetta di "razzisti".

19 gennaio 2000-19 gennaio 2019: ricordando Bettino Craxi

Diciannove anni fa moriva Bettino Craxi, nel silenzio di una politica italiana dalla coscienza assai sporca. Oggi, al di là del giudizio che si possa avere del grande statista socialista, sappiamo di sicuro che una figura come la sua manca ancor più di prima alla nostra politica.

Londra, il parlamento affonda il piano Brexit di Theresa May: a rischio il suo premierato

Con 432 no e 202 sì, il governo di Theresa May s'è ritrovato senza una maggioranza al parlamento di Westminster, ed il suo piano per una soft Brexit, concordato a novembre con l'UE, è stato dunque silurato. Ora sulla premier inglese grava la minaccia di una mozione di sfiducia presentata dal leader laburista Jeremy Corbyn, e non sono impossibili anche in questo caso sorprese dell'ultimo minuto.

Novant’anni fa il debutto della Scuderia Ferrari

Era il 1929 quando nacque la Scuderia Ferrari. Tutto partì con una cena di sottoscrizione a Bologna e con l'aiuto della locale Agenzia dell'Alfa Romeo. Ma, da quell'inizio in sordina Enzo Ferrari, già apprezzato pilota Alfa Romeo, seppe trarre il materiale per dar vita ad una storia semplicemente leggendaria, che ancor oggi ci accompagna.

Auto, l’Europa paga la crociata contro il diesel (e le politiche di Trump)

Nella guerra non soltanto euro-americana dei dazi, l'industria dell'auto è fra le prime a farne le spese, cominciando soprattutto dal motore diesel. Anche per l'Italia le conseguenze non saranno trascurabili.

Vent’anni fa moriva Fabrizio De André. Immortali, invece, restano le sue “ballate”

Vent'anni fa moriva Fabrizio De André. Era stato l'amico Paolo Villaggio, sodale di tante avventure non soltanto giovanili, a dargli il soprannome di Faber. In quarant'anni, De André ha davvero inciso profondamente, attraverso i suoi dischi, anche sulla nostra cultura.

Tante aspettative ma anche tante incognite per l’Africa del 2019

Il 2019 dell'Africa

Dalla Nigeria al Sudafrica, dall'Algeria alla Repubblica Democratica del Congo, non senza dimenticare tutti gli altri: numerosi sono i paesi in Africa dove il 2019 si presenta come un bivio fra il cambiamento o la conservazione, e non sempre è detto che la prima cosa sia migliore della seconda, o viceversa.

Dalla continua avanzata della Cina al ritorno della Russia: il nuovo futuro dell’Africa

Numerosi elementi indicano come l'Africa, oggi, attiri su di sé sempre nuovi partner, dalla Cina alla Russia fino all'India, non dimenticando poi il Giappone. L'Europa e gli Stati Uniti, presenze storiche, appaiono invece sempre più in declino nella capacità di potervi ancora esercitare un controllo.

Crisi Carige: interviene il Governo, tutelato il risparmio

Sembra risolversi positivamente, almeno per ora, la vicenda di Carige, il grosso istituto bancario genovese che da tempo navigava in cattive acque. Il nuovo decreto, varato dal governo, metterà infatti in sicurezza i suoi dipendenti e risparmiatori, ricalcando sostanzialmente le procedure già adottate in passato per MPS e le banche venete. L'opposizione, ben guardandosi dal rievocare Banca Etruria ed altre vicende affine, risponde intanto lanciando i suoi soliti strali.

Gabon: tentativo di golpe militare contro la dinastia Bongo, da oltre 50 anni al potere

Dalle 6.30 del mattino fino a poco più di mezzogiorno, il Gabon è stato teatro di un golpe che inizialmente sembrava essere riuscito, ma che poi è stato smentito dal vecchio governo, al potere dal 1967. Numerosi sono comunque gli attori in gioco, sullo sfondo di una situazione decisamente molto impaludata.

   

PRIMA PAGINA

SEGUICI SU

10,748FanLike
37FollowerSegui
147FollowerSegui
1,476FollowerSegui
29IscrittiIscriviti

EDITORIALE