Autori Articoli di Michele Cotugno Depalma

Michele Cotugno Depalma

Avatar
187 ARTICOLI 0 COMMENTI

La morte assurda di Salvatore Pantaleo

salvatore pantaleo

La storia assurda di Salvatore Pantaleo, ucciso durante i festeggiamenti per la vittoria della Nazionale all'Europeo del 1988 da malviventi ancora oggi ignoti alle forze dell'ordine, che sparavano all'impazzata alle auto parcheggiate. Al ragazzo deceduto a soli 25 anni è stata dedicata una targa a Modugno dopo 30 anni.

Abebe Bikila: il primo oro olimpico del continente africano

abebe bikila

Nell'epoca della decolonizzazione del continente africano, quella di Bikila alla maratona di Roma 1960 fu molto di più che una semplice medaglia d'oro. La storia del maratoneta dai piedi scalzi.

Istituto Gaetano Salvemini di Casalecchio di Reno: la Strage impunita

Istituto Salvemini: Strage

Il 6 dicembre 1990 un aereo militare guidato dal sottotenente Bruno Viviani si andò a schiantare nell'edificio dell'Istituto Gaetano Salvemini di Casalecchio di Reno per un guasto. Il sottufficiale riportò soltanto alcune fratture dopo essersi lanciato con il paracadute prima dello schianto, ma ben dodici alunni della IIA quel giorno persero la vita. Il processo ha assolto Viviani e i suoi superiori.

Meno male che Milik c’è

milik

Il centravanti polacco del Napoli ha scongiurato il pericolo che la Juventus di Cristiano Ronaldo scappasse a +11 in classifica sugli azzurri. Nella prossima giornata i partenopei sperano nell'Inter per ridurre il gap dai ragazzi di Allegri, mentre il Milan diventa la favorita per il quarto posto disponibile nella prossima Champions League.

1968: La strage di Avola

Con la strage di Avola, per la prima volta dopo l'avvio della stagione dei governi di centrosinistra, la polizia uccide dei lavoratori durante uno sciopero.

Cento anni fa, a Grande Guerra appena finita, nasceva la Camera dei Deputati

Cento anni fa, a Prima Guerra Mondiale appena conclusa, nasceva la Camera dei Deputati, nel Palazzo in stile Liberty di Montecitorio. Da allora ne è passata parecchia di acqua sotto i ponti e questa istituzione, basilare nella nostra Repubblica, ha vissuto molte trasformazioni, non solo estetiche ma anche storiche.

10 aprile 1991: la tragedia del Moby Prince e la rimozione della memoria

Se dobbiamo dare un'esempio di rimozione della memoria, e quindi anche della verità, quello del Moby Prince è forse uno dei casi più emblematici. Da quel lontano 1991 ad oggi, infatti, ben poco è venuto fuori per individuare omissioni, responsabilità e coperture.

Rodolfo Graziani: dopo sessant’anni, la sua figura ancora divide l’Italia

A distanza di decenni, la figura del Generale Rodolfo Graziani continua a dividere gli italiani. Qualcuno lo onora come un grande patriota, altri lo ricordano per i suoi crimini. Tanto nelle colonie quanto alla guida del potere militare della RSI si macchiò infatti di gravissime responsabilità, che tuttavia pagò nel Secondo Dopoguerra con una pena di soli quattro mesi di carcere. Divenuto quindi leader del neonato Movimento Sociale Italiano, è morto per cause naturale nel 1955, non prima d'aver dato alle stampe un libro dove difendeva la sua vita.

Serie A: La Juventus non ha rivali

juventus

La Juventus dimostra la propria superiorità contro un Milan mediocre. Tonfo Inter a Bergamo, solo il Napoli resta a due partite di distacco dai bianconeri.

Il Massacro di Domenikon: storia di una tragedia occultata e dimenticata

"Italiani brava gente"? Spesso lo si è detto e spesso lo si continua a dire. Ma dalla storia emergono anche racconti diversi, che mettono in difficoltà questa narrazione tesa all'autoassoluzione. Domenikon è uno di questi episodi: un massacro in piena regola, al punto da venir definito come la "Marzabotto della Tessaglia", compiuto durante l'occupazione della Grecia da parte delle forze italiane e tedesche.

   

PRIMA PAGINA

SEGUICI SU

10,906FanLike
35FollowerSegui
172FollowerSegui
1,551FollowerSegui
29IscrittiIscriviti

EDITORIALE