Autori Articoli di Michele Orsini

Michele Orsini

106 ARTICOLI 0 COMMENTI

I gufi e la “Schadenfreude”. L’esagerazione di Buffon

'Schadenfreude' è una parola tedesca che non ha un corrispettivo in italiano, tanto che per tradurla è necessaria una parafrasi: Wilco W. van Dijk e Jaap W. Ouwerkerk, gli autori della succitata opera, la definiscono "l'immagine speculare dell'invidia", cioè "quella sensazione di felicità che si prova quando un'altra persona va incontro a una sventura". Colui che gode della sfortuna altrui non è in tal caso parte attiva, ma semplicemente uno spettatore.

Caos Torino: La paura va gestita, mai negata

Dopo gli attentati, politici ed opinionisti di grido immancabilmente chiedono alla gente "di non aver paura". Le persone hanno paura, com'è del tutto normale che sia, e le esortazioni a non averla risultano fastidiose, se non addirittura umilianti.

L’obbligatorietà del cordoglio ne rende stucchevole l’espressione

Terrorismo, cordoglio

Dopo Manchester la solita retorica. Il cordoglio stucchevole non serve. Il terrorismo va combattuto anche non facendo affari con chi lo finanzia.

Il Sikh, la Cassazione e quei “nebulosi” valori occidentali

In un paragrafo della sentenza della Corte di Cassazione si legge: E' essenziale per l'immigrato conformare i propri valori a quelli del mondo occidentale".

Corte di Cassazione: nuovo criterio per l’assegno divorzile

corte di cassazione

Secondo la Corte di Cassazione, va individuato un parametro diverso nel raggiungimento dell’indipendenza economica di chi ha richiesto l’assegno divorzile.

Lista dei desideri: perché vale la pena farla

Igor Sibaldi, nato a Milano nel 1957 da padre italiano e madre russa, è uno scrittore molto prolifico e vario. Ha curato l'edizione e la traduzione italiana di numerosi classici della letteratura russa. Poliglotta, conoscitore di lingue tanto moderne che antiche, afferma di essersi accorto già da m...

Conoscere la storia: quando è utile e quando è dannoso

Friedrich Wilhelm Nietzsche ha enunciato, in “Sull’utilità e il danno della storia per la vita” (1874), una critica alla concezione dello svolgersi della storia come progresso, che porta a considerare il presente in cui si vive come superiore e progredito rispetto alle epoche passate. La tesi, che l...

La lezione di Latouche: la necessità di decolonizzare l’immaginario

Il "decolonizzare l'immaginario" di Latouche, vuol dire smetterla di pensare in senso economicista, rimettendo l'economia al servizio della politica.

La legge ammette l’esistenza del diavolo: cosa dice la scienza?

legge

L'uso del termine "agita" da parte dei giudici meneghini, è una novità assoluta. L'esistenza del maligno, per così dire, viene riconosciuta per legge.

Il “diritto al sogno” è nulla: conta essere capaci di sognare

Il 'Corriere della Sera' ha pubblicato, in data 28 marzo, un pezzo di Gian Antonio Stella che trattava il tema del gioco d'azzardo, nel quale si chiamava in causa lo psichiatra Paolo Crepet, volto noto grazie alle sue frequentissime presenze televisive. L'articolo in questione ha suscitato un vespa...

PRIMA PAGINA

EDITORIALE