elezioni

Sembra essersi fermata l’inerzia renziana dell’europee in questa tornata elettorale per regionali ed amministrative. Dopo i successi risicati alle regionali anche i ballottaggi nelle città importanti non sono andati benissimo per il PD. Arezzo va al centrodestra dopo nove anni di giunta di centrosinistra. Venezia passa a Brugnasco sostenuto da una coalizione FI-NCD-liste civiche, cambiando colore anch’essa. Sconfitte per il PD anche in Abruzzo e in Basilicata, a Matera, dove perde a favore di liste civiche di sinistra. Da registrare i tre comuni conquistati dal M5S, che si affermano per la prima volta in regioni come Campania, Piemonte a Quarto (NA) con la netta vittoria della candidata Rosa Capuozzo e a Venaria (TO), dove vince Roberto Falcone. Secondo sindaco piazzato dai pentastellati in Sardegna, invece, dove il candidato dell’ultimo minuto Sean Christian Wheeler sarà il sindaco di Porto Torres in provincia di Sassari. Avanzano il centrodestra, che torna ad avere dignità politica, grazie agli effetti della spinta salviniana ed i pentastellati, che dopo la batosta delle europee puntano forte sul territorio. Resta, tuttavia un dato sconcertante: nell’Italia renziana l’affluenza alle urne crolla a caduta libera. Elettori sempre più disaffezionati e scettici verso la politica.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.