Brasile: Mosca ha messo in guardia contro “una qualche ingerenza esterna distruttiva” nella crisi che ha colpito il Brasile, come la Russia membro dei BRICS.
La Russia spera in una risoluzione costituzionale della crisi politica in Brasile senza interferenze dall’esterno.

Gli oppositori del presidente brasiliano, Dilma Rousseff, vogliono rovesciare il governo con accuse pretestuose.

All’inizio della settimana scorsa, Obama ha ammesso il ruolo di Washington nell’ascesa della giunta di destra che ha ucciso più di 30.000 argentini nel 1970.

Nel frattempo, la Rousseff, che non intende dimettersi, ha affermato che la mossa dell’opposizione per mettere sotto accusa il suo operato è un colpo di Stato contro il governo democratico., allo scopo di portare al governo gli ultraliberisti, il cui unico desiderio è quello di tagliare il welfare e la spesa pubblica in generale. Si prepara quindi una primavera colorata anche per il Brasile, reo, fra l’altro, di non volersi unire all’Argentina di Macrì e all’America nella lotta contro la Bolivia di Morales.

Massimiliano Greco

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non alimentare discussioni polemiche e personali, mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Inserisca il suo commento
Inserisca il Suo nome