cessione del quinto

Negli ultimi anni si sente molto parlare del fenomeno in crescita della cessione del quinto. Basti pensare che in Italia la pratica della Cessione del Quinto ha subito una grande crescita di utilizzo già nel 2018 e ancor più nell’anno corrente, con un incremento del +15,20% e quasi 500 mila richieste. Che si tratti di un prestito è ormai assodato e risaputo. Ma perché si chiama cessione del quinto? E perché gode sempre più di successo anno dopo anno?

La Cessione del Quinto è una forma di finanziamento a tasso fisso, cioè un tasso che non può subire variazioni nel corso del tempo rimanendo invariato dal momento in cui si stipula il contratto di finanziamento fino all’estinzione della somma erogata.
Tale finanziamento è riservato ai dipendenti pubblici, statali, privati e ai pensionati INPS e INPDAP. Ciascuno di loro può tranquillamente richiedere il finanziamento la cui rata verrà detratta dalla busta paga o dall’assegno pensionistico. Necessario dunque che via sia una busta paga fissa, o appunto un assegno pensionistico, da cui poter automaticamente mese dopo mese, riscuotere la rata del finanziamento fino ad un quinto dello stipendio netto mensile o della pensione; da cui il termine “Cessione del Quinto”.

Da considerare poi le assicurazioni obbligatorio, rischio impiego e rischio vita, che sono comprese nell’importo della rata della Cessione del Quinto. Nel caso dunque di licenziamento inaspettato o eventi inaspettati che conducano il richiedente a non poter tener fede al pagamento, sarà l’assicurazione ad estinguere le rate restanti da pagare.

Affidarsi alla giusta società per richiedere un prestito è parte fondamentale del processo di realizzazione dei propri sogni e dei propri progetti. L’unica finanziaria specializzata nella Cessione del Quinto è Signor Prestito, società leader nel settore. Accontentare i suoi clienti e venire incontro alle diverse esigenze sono gli obiettivi primari di questa società che conta ormai più di 50 sedi in tutta Italia.

Punti chiave dell’operato di Signor Prestito sono:

  • La velocità nella trasmissione della documentazione necessaria tramite e-mail o whatsapp;
  • Potranno richiedere la Cessione del Quinto anche i cittadini stranieri, i protestanti, i cattivi pagatori o chi ha subito pignoramento o ha all’attivo altri prestiti;
  • La proposta di prestito quanto più personalizzata e rispondente alle esigenze del richiedente, frutto di un’attenta conoscenza dei suoi desideri e dei suoi progetti; la rata infatti è studiata per ogni diversa e specifica situazione in modo da non gravare eccessivamente sul cliente che non ne sentirà il peso;
  • Grande velocità, chiarezza e trasparenza, cosicché appare evidente la grande professionalità messa in campo per elaborare un finanziamento su misura;
  • Supporto costante per tutto l’iter della pratica di finanziamento con un consulente personale sempre a disposizione per dubbi e chiarimenti;
  • Tasso e rata fissi con condizioni vantaggiose, soprattutto grazie ad accordi con l’INPS, e comodità nella restituzione.

Cosa fare dunque? Chiedere un preventivo attraverso il portale ufficiale di Signor Prestito: è gratuito e veloce, basta compilare un semplice form o parlare con uno dei 200 consulenti personali.

Qualora foste interessati la pratica verrà avviata in brevissimo tempo, una volta inviati i documenti (carta d’identità, codice fiscale, Certificato di Stipendio/dichiarazione di Quota cedibile pensionati e Fotocopia busta paga\cedolino pensione). Con la firma del contratto, la somma richiesta verrà versata sul conto corrente indicato e sarà più semplice realizzare tutto i tuoi progetti! Non dovrai preoccuparti di pagare ogni mese la rata, attraverso bollettini vari e rischiando ritardi e pagamento di more: mensilmente in automatico la somma pattuita verrà detratta dal tuo stipendio\assegno pensionistico.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.