Le tensioni stanno aumentando intorno allo stretto di Kerch, che separa la penisola di Crimea dalla Russia continentale.
Cinque navi da guerra ucraine, infatti, hanno invaso le acque territoriali russe e ignorato ogni avvertimento.
Mosca, dopo aver provato ogni altra strada, ha fatto aprire il fuoco contro le navi ucraine, che poi sono state abbordate e sequestrate. Nell’azione sono stati feriti 3 marinai ucraini, che poi sono stati soccorsi e medicati dai russi.

All’inizio dell’invasione, la flotta russa si era limitata a usare un cargo mercantile, messo di traverso, per bloccare lo stretto di Kerch e aveva fatto decollare alcuni aerei.

Le navi da guerra ucraine ovviamente non avevano alcuna autorizzazione a entrare nelle acque territoriali.

La Russia ha fermato letteralmente tutta la navigazione attraverso lo stretto, grazie all’utilizzo di una nave mercantile.

I video rilasciati dai media russi mostrano un cargo di grandi dimensioni accompagnato da due navi militari russe in piedi sotto l’arco del ponte di Crimea. Il cargo blocca l’unico accesso navale.

Lo stretto di Kerch è stato chiuso per ragioni di sicurezza.

Quando le navi ucraine, provenienti da due diverse direzioni, si sono avvicinate al varco sotto il ponte è scattato il blocco e gli aerei russi si sono levati in volo.

Infine, dopo inutili tentativi di far ragionare gli ucraini, è scattato il blitz che ha portato al sequestro delle navi da guerra.

L’ennesima provocazione ucraina che fa salire la tensione nella Regione.

Massimiliano Greco

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non alimentare discussioni polemiche e personali, mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Inserisca il suo commento
Inserisca il Suo nome