e-grocery

Il mercato digitale potrebbe aver scoperto un settore dell’economia destinato a crescere parecchio, e non si tratta né dell’elettronica, né dell’abbigliamento. Si parla nella fattispecie del cibo e dell’alimentare: il cosiddetto e-grocery, infatti, è uno dei mercati più in salute del comparto dello shopping online, nonché uno di quelli destinati ad un boom da record nei prossimi anni. Al punto che, come vedremo fra poco, si pensa che raggiungerà un valore di 400 miliardi di dollari entro il 2022. Per questo motivo, conviene approfondire il tema e capire numeri e prospettive di un fenomeno che vale letteralmente oro.

Cos’è l’e-grocery e quali sono i dati sul suo successo

Per e-grocery si fa riferimento alla vendita di cibi e bevande (food & grocery) sul web, dunque attraverso gli shop digitali di settore. Nella lista troviamo diversi tipi di esercenti, partendo dai supermercati online fino ad arrivare alle botteghe specializzate nella vendita di alimenti e vini DOC e DOP. Basta poi dare uno sguardo ai dati, per capire tutta la penetrazione di questi shop nel settore delle vendite online. Abbiamo già citato le previsioni, che parlano di un potenziale valore di 400 miliardi di dollari, con un tasso di crescita annuo superiore al +18%. Stando agli esperti, poi, ci troviamo di fronte ad una novità che piace soprattutto ai Millennials, vale a dire alla generazione abituata ad avere a che fare con il digitale, in qualsiasi aspetto della propria vita. Un discorso che riguarda anche la generazione dei giovanissimi. Per quanto concerne i dati, ecco i più interessanti: il 28% degli acquirenti digitali viene compreso in una fascia fra i 30 e i 44 anni, mentre il 21% nella fascia 18-29.

Dove e perché acquistare il cibo online

Sono quindi sempre di più le persone che fanno affidamento a supermercati digitali come Easycoop per ordinare la spesa online e per farsela portare a domicilio. E se da un lato i dati ci parlano di questo successo, dall’altro non bastano per comprendere i vantaggi dell’e-grocery. Vantaggi che includono ad esempio tutto il comfort degli acquisti online, che non richiedono di uscire di casa per andare personalmente a fare compere. Inoltre, chi acquista cibo e bevande su Internet può contare su un secondo vantaggio: non avendo fretta, può concentrarsi meglio sui prodotti da comprare, senza tensione o stress. Ovviamente si risparmiano pure dei soldi, non solo per gli sconti online, ma anche per via della mancata necessità di prendere l’auto. Poi si evitano le lunghe file alle casse, il che presuppone un vantaggio in termini di tempo risparmiato, che potremo così dedicare a qualcos’altro.

In definitiva, benefici, numeri e prospettive ci raccontano di un settore e-grocery oramai in rampa di lancio, e pronto per affermarsi come uno dei mercati digitali più prolifici anche in Italia.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.