La società Versalis del gruppo Eni – leader nei settori della petrolchimica e della chimica di base con sede a San Donato Milanese – ha siglato oggi un importante accordo con la Sonatrach – società di idrocarburi di proprietà del Governo algerino con numerose commesse in Libia, Yemen, Perù, Venezuela e Mauritania – allo scopo di effettuare congiuntamente studi di fattibilità per realizzare, in Algeria, un complesso petrolchimico integrato.

L’accordo fa seguito – come si legge nel comunicato stampa della stessa Eni – all’intesa di cooperazione sottoscritta tra Eni e la società algerina per la valorizzazione degli idrocarburi attraverso prodotti petrolchimici a maggior valore aggiunto.

La Versalis, inoltre, offrirà la propria esperienza industriale e le proprie tecnologie nella gestione dei grandi impianti petrolchimici, in un quadro di progetti di rilevanza strategica.

Ieri come oggi, Eni rappresenta l’eccellenza nel settore degli idrocarburi e avanguardia imprescindibile per le strategie geopolitiche dell’Italia, nonché punto di riferimento per i Paesi del Vicino Oriente. Un orgoglio da custodire e preservare.

Antonello Tinelli

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non alimentare discussioni polemiche e personali, mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Inserisca il suo commento
Inserisca il Suo nome