Funghi della pelle: trattamento

Con l’autunno cambiano le condizioni climatiche e cambiano anche le nostre abitudini: la voglia di uscire di casa diminuisce, così come quella di fare sport all’aria aperta. Per evitare il vento freddo e la pioggia, quindi, bisogna obbligatoriamente passare al chiuso: in questo periodo dell’anno, non a caso, si verifica di solito un boom di iscrizioni in palestra e in piscina. Scelta sicuramente azzeccata, che però porta con sé delle conseguenze da tenere in considerazione: in luoghi simili l’umidità tende a raccogliersi, creando un ambiente perfetto per la proliferazione di batteri e organismi quali i funghi della pelle, che possono quindi presentarsi in maniera più frequente. Non è dunque raro imbattersi in queste infezioni: problemi fastidiosi che vanno prima riconosciuti, poi trattati nel modo corretto.

Funghi della pelle: possibili cause e sintomi

Infezioni cutanee come le micosi, provocate appunto dai funghi cutanei, possono presentarsi per diverse ragioni: in primis per via della frequentazione di luoghi umidi e spesso ricchi di questi micro-organismi, come le palestre, le piscine e i relativi spogliatoi o docce; in secondo luogo, la scarsa igiene personale può favorire l’infezione di questi funghi, quindi conviene sempre lavarsi e asciugarsi nel modo giusto, soprattutto nelle zone più a rischio come l’inguine.

Una serie di accorgimenti utili per evitare queste infezioni: bisogna proteggere i piedi dal contatto con le superfici, indossando dunque le ciabatte in ogni zona dell’ambiente chiuso; non bisogna usare gli asciugamani o gli accappatoi degli altri, per evitare di entrare in contatto con l’infezione; bisogna asciugare bene ogni parte del corpo, soprattutto le zone più esposte. Per quanto riguarda i sintomi, invece, le micosi possono presentarsi in diverse aree del corpo che diventano arrossate o squamose, e la relativa irritazione può anche provocare prurito nelle zone interessate.

Come combattere le infezioni fungine

Prima di tutto, è bene sottolineare che la migliore cura è sempre la prevenzione. Di conseguenza, è sempre il caso di seguire gli accorgimenti sottolineati nel paragrafo precedente: dalle ciabatte agli asciugamani personali (oggetti che non possono mancare nella tua borsa), stando attenti si può evitare di dover affrontare il problema concreto. Questo comunque non mette sempre al riparo dalle infezioni fungine, le quali potrebbero presentarsi ugualmente. Se succede, è sempre consigliabile prenotare un consulto con un dermatologo specializzato, il quale consiglierà la migliore cura del caso. In generale, è possibile sottolineare la presenza di diversi tipi di prodotti per la cura dei funghi cutanei, ideati anche in base alle zone del corpo colpite. Basti pensare alle soluzioni più classiche in forma di pomata per la pelle o agli smalti progettati per combattere le micosi alle unghie. Strumenti utili per risolvere un problema fastidioso, che con l’arrivo dell’autunno (e con lo sport che “si sposta” al chiuso) si presenta in maniera più frequente.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.