CONDIVIDI
gran ballo russo 2018

La storia della Russia è stata segnata dalla dinastia Romanov, ultima famiglia imperiale regnante, cui è dedicata la VI Edizione del GRAN BALLO RUSSO da sempre promosso dalla “Compagnia Nazionale di Danza Storica” di Nino Graziano Luca – ideatore ed organizzatore dell’evento – da “Eventi-Rome” di Yulia Bazarova – promotrice della cultura russa in Italia, giornalista e organizzatrice dell’evento – e dalla “Associazione amici della grande Russia” che promuove la storia e la cultura russa sia in Italia che in Russia, di Paolo Dragonetti de Torres Rutili.

I partecipanti rivivranno il fascino ineffabile della dinastia Romanov in una suggestiva serata dall’atmosfera regale all’Hotel Westin Excelsior in Via Vittorio Veneto a Roma, luogo per eccellenza della Dolce Vita. In un contesto di raffinata eleganza, il Gran Ballo Russo darà l’occasione di immergersi in un’atmosfera imperiale, in un ambiente ricercato accompagnato da eccellenti vini, ricche pietanze, spettacoli d’antan e danze storiche.

La VI Edizione del GRAN BALLO RUSSO sarà aperta dalla rappresentanza degli allievi Junker del prestigioso Istituto di Arte e Industria di Mosca. Gli allievi Junker sono una confraternita che segue l’antico sistema formativo e conta tra le brillanti personalità della propria storia scrittori come Tolstoj e Sumorokov, e compositori come Rimskij-Korsakov e Glazunov. Questa confraternita nata entro le mura del prestigioso Istituto di Arte e Industria di Mosca impartisce agli studenti valori quali dovere, onore, rispetto reciproco e fedeltà alla parola data. Gli allievi Junker, che indosseranno i costumi da loro stessi creati, entreranno in parata, innalzando le bandiere della Russia, della Casa Imperiale Russa e del gruppo Junker, intonando l’Inno Russo Imperiale accompagnato da musica dal vivo con tamburi e trombe.

L’attesissimo evento vedrà presenti centinaia di danzatori della Compagnia Nazionale di Danza Storica provenienti da molte città italiane che balleranno meravigliose quadriglie, appassionate mazurche ed incantevoli valzer; una ventina di danzatori dell’associazione Russian Waltz da Mosca capitanati da Olga ed Aleksandr Pokrovskii (invitati per la seconda volta da Nino Graziano Luca); il Corpo di Ballo del celeberrimo Istituto Statale di Cultura in Russia sarà rappresentato dalle bravissime danzatrici Anna Koltzova, Maria Panchenko, Daria Neletova che balleranno una coreografia sul Valzer di Georgij Sviridov; il violoncellista russo di fama internazionale Georgy Gusev arriverà appositamente da Los Angeles per partecipare al Gran Ballo Russo ed eseguirà due dei brani che in febbraio saranno nel programma del suo Concerto alla Carnegie Hall.

Ad accompagnare l’atmosfera storica non sarà esclusivamente la peculiare solennità, la musica, le antiche tradizioni, il galateo, ma anche i costumi, realizzati da molte sartorie artigianali italiane ed internazionali. Ad esempio quello di Yulia Bazarova sarà realizzato dall’ Atelier Artinà di Monica Fiorito, ispirato dai volumi di storia del costume rievocanti la Russia Imperiale.

Gli organizzatori dell’evento dichiarano che il GRAN BALLO RUSSO non è un semplice ballo, ma è un evento socio-culturale volto a consolidare i rapporti fra Russia e Italia, un’occasione per esprimere a viva voce la necessità di pace a livello internazionale, favorendo ponti interculturali che rafforzino i rapporti tra tutti i paesi. Presenzieranno all’evento dei rappresentanti istituzionali italiani, così come l’élite italiana e russa del mondo intellettuale, artistico ed imprenditoriale. Tra gli invitati del Gran Ballo Russo avremo l’onore di ricevere: i Principi Sforza e Maria Pia Ruspoli, con la figlia Giacinta; il Principe Guglielmo Giovanelli Marconi; il direttore RAI Danilo Scarrone, la stilista Eleonora Altamore, la famosa pittrice russa, nonché ritrattista ufficiale dei papi Natalia Tsarkova, il Rettore dell’Istituto Arte Industria e Design di Mosca Egorov Alexei, il direttore del Centro per la Scienza de la Cultura Russa Oleg Ossipov ed altri illustri ospiti.

Nel corso della serata inoltre gli ospiti che sfoggeranno i costumi storici più originali e raffinati, verranno premiati con un soggiorno presso “hotel partner” del GRAN BALLO RUSSO: Colonna Pevero Hotel in Sardegna, Hotel Hermitage isola d’Elba e Hotel Valadier a Roma. Non mancherà, infine la sfarzosa cena di gala, nel corso della quale gli ospiti, oltre alle innumerevoli prelibatezze, avranno la possibilità di assaporare tipici prodotti siciliani del ristorante romano “Le Sicilianedde”, la prestigiosa vodka russa Elit By Stolichnaya distribuita da Velier SRL, le bollicine dal Nord della Tenuta Schiavon, i Vini delle Terre del Gattopardo prodotti dalle CANTINE SETTESOLI, il Caviale dell’allevamento Agroittica Lombarda, i prodotti biologici della bottega GustARTE e l’azienda agricola Il Marrugio in collaborazione con l’associazione culturale italo-russa Russki Klub.
L’evento è patrocinato dal Comune di Roma, dalla Camera di Commercio Italo-Russa, dal Centro per la Scienza e la Cultura Russa e dal Foro di Dialogo tra Italia e Russia.

CONDIVIDI

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@opinione-pubblica.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here