Gran Bretagna: è strage a Manchester. I terroristi ammazzano almeno 19 persone

A Manchester, i testimoni hanno detto di aver sentito due scoppi dopo il concerto di Ariana Grande. L’unità antiterrorismo lo considera un atto terroristico. Finora sono 19 le vittime accertate, mentre il numero di feriti non è ancora chiaro.

La stazione di Manchester, vicina alla sede del concerto, è stata chiusa e tutti i treni sono stati annullati.

Diversi presenti hanno riferito di aver sentito dei forti rumori; tanto che alcuni hanno ipotizzato inizialmente che poteva trattarsi dell’esplosione di palloncini.

“I servizi di emergenza sono in scena e stiamo lavorando per stabilire ulteriori informazioni sull’esplosione e forniremo ulteriori aggiornamenti al più presto” dichiara un ufficiale di polizia alla BBC.

La polizia invita a evitare l’area e ammette morti e feriti.

Ancora terrorismo ancora stragi in Europa. Il tutto subito dopo la visita di Trump in Arabia Saudita, durante la quale gli USA hanno accettato di vendere 110 miliardi di dollari in armamenti ai sauditi, uno dei principali sponsor del terrorismo islamista.

Massimiliano Greco

 

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non alimentare discussioni polemiche e personali, mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Inserisca il suo commento
Inserisca il Suo nome