Il produttore cinese Huawei è diventato il terzo più grande fornitore di telefoni cellulari al mondo. A certificarne la crescita è un recentissimo rapporto pubblicato dalla società di ricerche Strategy Analytics. La crescita registrata nell’ultimo biennio ha avuto un ulteriore picco con ben 30,6 milioni di cellulari spediti nel secondo trimestre del 2015, quasi il 50 per cento in più rispetto allo stesso periodo dell’anno prima. La società fondata nel 1987 da Ren Zhengfei, detiene ora una quota di mercato del 7 per cento dietro alla Apple (10 per cento) e Samsung (20,5 per cento). Microsoft non è andata oltre i 27,8 milioni di telefoni, quasi la metà dei 50,3 milioni di dispositivi venduti lo scorso anno nello stesso periodo.

Per quanto riguarda gli smartphone, dal rapporto di Strategy Analytics si evince che Apple è cresciuta del 35 per cento rispetto allo scorso anno. Primatista per pezzi venduti, continua ad essere la coreana Samsung (71,9 milioni contro i 47,5 milioni di Apple), ma molti di questi sono dispositivi di fascia bassa. Huawei, come abbiamo già anticipato, è balzata al terzo posto precedendo anche Xiaomi, l’altro colosso cinese, trainata sul mercato oltre che dalla indiscutibile qualità costruttiva anche dalle riuscitissime ROM MIUI, in costante sviluppo. Nel mercato degli smartphone, Microsoft, che nel 2013 ha acquisito la divisione device e servizi di Nokia per 3,79 miliardi di euro e la licenza sui brevetti (mappe comprese) per 1,65 miliardi, rientra ormai nella categoria “altri”.

Le spedizioni globali di telefoni cellulari sono cresciute del 2 per cento in un anno, da 428,0 milioni di unità nel seccondo quadrimestre del 2014 a 434,6 milioni di unità nel secondo quadrimestre 2015. Gli smartphone hanno rappresentato 8 pezzi su 10 del totale delle spedizioni di telefoni cellulari nel corso del trimestre. Ma non è tutto oro quel che luccica. Il tasso di crescita, infatti, è il peggiore degli ultimi due anni nel settore, a causa del calo della domanda per i telefoni in Cina, Europa e Stati Uniti.

Il dato di Huawei, sempre più accattivante anche grazie alla bellissima interfaccia Emotion UI e capace di vendere ben un milione di pezzi in Italia, nel 2014, è stato illustrato da Ken Hyers, direttore di Strategy Analytics: “Huawei ha spedito 30,6 milioni di telefoni cellulari e registrato un record del 7 per cento di quota di mercato a livello mondiale nel secondo quadrimestre 2015. Huawei è in rapida crescita in tutte le regioni del mondo, in particolare in Cina, dove i suoi modelli 4G, come Mate7, si stanno dimostrando molto popolari. Huawei ha finalmente superato Microsoft per diventare il terzo più grande fornitore di telefonia mobile al mondo per la prima volta”.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.