Quante volte abbiamo sentito parlare delle difficoltà che incontrano chi va a giocare in trasferta in Bolivia? Basta ricordarsi del 6-1 subito dall’Argentina di Maradona nel 2009 o delle precauzioni prese dal River Plate lo scorso febbraio che fece assumere ai propri giocatori caffeina e viagra per stimolare la circolazione dell’ossigeno nel sangue e di conseguenza respirare meglio.
Non sappiamo cosa hanno fatto le uruguaiane Juventud e Defensor ma a giudicare dalla loro prestazione diremo poco o niente. La Juventud è arrivata a Potosí forte del 4-1 dell’andata ma, vuoi un po’ per l’orgoglio dei boliviani, vuoi un po’ per i 4090 metri di altitudine, il ritorno è stato da incubo per i ragazzi di Jorge Giordano. Sotto di un gol nel primo tempo e con il solo Mirabaje sopra la sufficienza, gli uruguaiani hanno giocato la ripresa in dieci per l’espulsione di Báez durante l’intervallo (gestaccio verso il pubblico) e con l’acqua alla gola dal sessantesimo in poi per il gol del 2-0 segnato da Alvarez. Alla fine però grazie anche alle parate di Carini (ve lo ricordate?) la Juventud riesce a staccare il pass per i sedicesimi di finale dove affronterà l’Emelec di Bolaños.
La partita del Defensor è stata più o meno simile. Vittoria per 3-0 all’andata in Uruguay e trasferta ai 3600 metri di La Paz con il chiaro intento di non sottovalutare niente e nessuno. Stessa identica formazione dell’andata e il primo tempo scivola via con qualche difficoltà e con Martin Campaña, protagonista di parate eccezionali. La partita cambia nella ripresa quando al 61′ William Ferreira, uno che i gol da quelle parti li ha sempre fatti, sblocca il risultato, replicando poi venti minuti più tardi e ‘scrivendo’ così un finale mozzafiato con Campaña autore di due autentiche prodezze salva-qualificazione. Il giorno dopo in Uruguay sono usciti titoli del tipo ‘Las manos del milagro’ ovvero ‘le mani del miracolo’.
La vera impresa però stava riuscendo ad un’altra squadra ma non in Bolivia bensì in Perù, ad Arequipa, città sede del Melgar che dopo il cappotto rimediato in Colombia contro lo Junior (5-0) pensa bene di aumentare i propri rimpianti sfoderando una prestazione tanto bella quanto inaspettata soprattutto dagli ospiti che scesi in campo con un mini turnover non riescono praticamente mai ad entrare in partita, tramortiti dal gol subito dopo appena quattro minuti. Alla fine sarà 4-0 per i padroni di casa, un match che per poco non è finito nella storia del calcio, quella che raccontano i vari Buffa, Pizzigoni, Bagozzi o che raccontava Osvaldo Soriano.
Negli altri campi invece sorprende un po’ l’eliminazione del Danubio che non sfrutta il ritorno in casa e perde 2-1 contro i cileni dell’Universidad Católica. E’ una Copa Sudamericana che si sta scremando geograficamente con l’eliminazione di tutte le boliviane, di tre cilene, tre peruviane e tre venezuelane. Sorprendono le colombiane e le paraguaiane, tutte qualificate alla seconda fase.
Oltre al ritorno del primo turno si sono giocate anche le partite che vedono affrontarsi le otto brasiliane per sancire chi andrà a giocarsi gli ottavi di finale insieme al resto delle sudamericane, argentine comprese (che non sono ancora scese in campo). L’unico risultato un po’ a sorpresa è la vittoria a domicilio del Bahia per 1-0 contro lo Sport Recife mentre l’Atlético Paranaense vince corsaro per 2-0 contro il Joinville rispettando i pronostici. Infine nessun gol tra Brasília e Goiás, uno a testa tra Ponte Preta e Chapecoense.

Real Potosí (Bol) – JUVENTUD (Uru) 2-0 (andata 1-4)

NACIONAL (Uru) – Oriente Petrolero (Bol) 0-0 (3-0)

LIBERTAD (Par) – S. Wanderers (Chi) 2-1 (0-0)

U. de Concepción (Chi) – NACIONAL (Par) 1-3 (1-2)

Bolivar (Bol) – DEFENSOR (Uru) 2-0 (0-3)

Danubio (Uru) – U. CATÓLICA (Chi) 1-2 (0-1)

Huachipato (Chi) – OLIMPIA (Par) 0-2 (0-2)

SP. LUQUEÑO (Par) – Aurora (Bol) 5-1 (2-1)

TOLIMA (Col) – Carabobo (Ven) 0-0, 3-1 dcr (0-0)

DEP. LA GUAIRA (Ven) – U. Católica (Ecu) 1-0 (1-1)

EMELEC (Ecu) – Leon de Huanuco (Per) 3-0 (3-1)

Melgar (Per) – JUNIOR (Col) 4-0 (0-5)

Anzoátegui (Ven) – Universitario (Per) 1-3 (1-3)

LDU QUITO (Ecu) – Zamora (Ven) 2-0 (1-1)

U. Comercio (Per) – ÁGUILAS (Col) 1-1 (0-2)

IND. SANTA FE’ (Col) – Liga de Loja (Ecu) 3-0 (0-0)

Brasília (Bra) – Goiás (Bra) 0-0

Ponte Preta (Bra) – Chapecoense (Bra) 1-1

Bahia (Bra) – Sport Recife (Bra) 1-0

Joinville (Bra) – Atl. PARANAENSE 0-2

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.