L’India sta considerando l’acquisto di “gas naturale liquefatto” dalla Repubblica Islamica dell’Iran, secondo dichiarazioni lasciate mercoledì dal Ministro del Petrolio e del Gas indiano Dharmendra Pradhan.

A luglio, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha congelato fino al 31 dicembre del 2015 le sanzioni contro l’Iran in cambio di un uso pacifico e a scopo civile dell programma di energia nucleare da parte di Teheran. “Con la sospensione delle sanzioni, l’Iran sta progettando la lavorazione per la liquefazione del gas naturale.” Una delegazioni indiana ha visitato l’Iran durante il mese di luglio di quest’anno. Nel 2005 la società indiana della “Indian Oil Company” ha firmato un accordo con la società iraniana “National Iranian Gas Export Company” per acquistare 5 milioni di tonnellate di gas naturale liquefatto.

Secondo Pradhan la domanda di gas da parte dell’India aumenterà tra il 2018 e il 2019. L’importazione di risorse energetiche da parte dell’India equivale a circa il 75% del fabbisogno energetico totale del paese.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.