CONDIVIDI
Il Presidente indonesiano Joko Widodo e il manager di China Railway Corp. Sheng Guangzu esaminano un modellino di un treno ad alta velocità.

L’Indonesia è sempre più determinata nel velocizzare ed attuare il progetto di una ferrovia ad alta velocità che colleghi la capitale Jakarta alla grande metropolidi Bandung, la seconda città del paese: così ha dichiarato anche il ministro del Commercio Enggartiasto Lukita.

Il progetto, sviluppato sia in termini finanziari che tecnologici insieme alla Cina, doveva essere già iniziato e concludersi nel 2019. Nel gennaio del 2016, infatti, era avvenuta la cerimonia per la posa della prima pietra, ma poi erano subentrati dei ritardi dovuti all’acquisto dei terreni necessari.

Ma ciò non ha scoraggiato gli animi, e come rassicurato dal ministro durante il 13esimo Trade Expo Indonesia, “il problema è già stato risolto”. China Development Bank copre il 75% delle spese del progetto, che ammonta a più di 5 miliardi di dollari e che sotto il profilo tecnologico s’avvale invece del patrimonio di conoscenze di China Railway Corporation, colosso ferroviario cinese noto anche in Europa per i suoi ottimi livelli tecnici e qualitativi.

Altri progetti, che coinvolgono non soltanto la Cina ma anche la Russia e la Corea del Sud, vedono l’Indonesia come la meta più promettente ed attraente per i capitali esteri di tutto il Sud Est Asiatico, con una mole d’investimenti di 450 miliardi di dollari solo per quanto riguarda le infrastrutture.

 

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@opinione-pubblica.com

LASCIA UN COMMENTO