“Italia-Cina, la nuova via della seta”, è il titolo dell’incontro promosso dal senatore Pd Alessandro Maran, presidente dell’Istituto per la cultura e gli studi cinesi, che si svolgerà presso la sala Nassiriya di Palazzo Madama mercoledì alle 14,30.

Dopo i saluti istituzionali del presidente del Senato, Pietro Grasso, e l’intervento dello stesso Maran, prenderanno la parola Pier Ferdinando Casini, presidente della commissione Esteri di Palazzo Madama, Cesare Pinelli, ordinario di Diritto Costituzionale all’Università La Sapienza, l’ambasciatore della Repubblica Popolare della Cina in Italia, Li Ruiyu.

Ad introdurre la conferenza sarà Davide Antonio Ambroselli, responsabile commissione Esteri del gruppo parlamentare al Senato e vice presidente del’Istituto per la cultura e gli studi cinesi. Modererà Alessandra Spalletta, giornalista Agi e del portale AgiChina. Sarà possibile seguire in diretta i lavori sui canali Web Tv e Youtube del Senato.

La Nuova Via della Seta è una straordinaria opportunità per l’Italia. Negli ultimi 10 anni l’interscambio commerciale si è triplicato e Pechino è il primo partner commerciale del nostro Paese in Asia. In termini di investimenti, nel 2014/15, l’Italia è diventata il secondo paese, dopo l’Inghilterra, per l’attrazione di capitali cinesi per oltre 15 miliardi di euro a dimostrazione della fiducia esistente tra i due Paesi. La Cina, nei prossimi 10 anni, farà investimenti all’estero per 1.250 miliardi di dollari.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non alimentare discussioni polemiche e personali, mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Inserisca il suo commento
Inserisca il Suo nome