Gabriele De Filippi, Omicidio Rosboch

Ha chiesto scusa alla madre di Gloria, stamane durante il processo, Gabriele De Filippi. La donna però ha rifiutato dichiarando: “Ma cosa chiede scusa? Doveva pensarci prima, a quello che stava facendo. Prima la ammazza e poi chiede il nostro perdono? Dovrebbe uccidersi lui”.

Lo sfogo di una madre anziana che si è vista privata della figlia, prima truffata di 187.000 euro e poi brutalmente uccisa da De Filippi e Obert.

Il processo si è svolto con le dichiarazioni di pentimento da parte di Gabriele che ha però anche dichiarato di essere stato indotto dall’Obert ad uccidere gloria Rosboch, Obert che lo avrebbe violentato anni prima quando aveva solo 15 anni.

Una storia intricata e che prende sfumature ancora più macabre, se si prende in considerazione il fatto che anche la madre ed il fratellino di Gabriele siano coinvolti attivamente nella vicenda, accusati di concorso in omicidio.

La madre nel frattempo smentisce le accuse, e da quanto si apprende, anche la difesa chiederà l’assoluzione di De Filippi invocando l’infermità mentale.

Gloria Rosboch venne uccisa nel gennaio 2016 e poi gettata in un pozzo di Rivara dalla coppia De Filippi-Obert, dopo che i due amanti, ebbero fatto sesso e uso di stupefacenti. La donna da tempo era stata sedotta, illusa e truffata da Gabriele De Filippi, la vera mente, a sentire l’accusa, del delitto.

I due si sono accusati per tutto il tempo dell’interrogatorio, adesso starà al Gup analizzare i fatti.

Ecco di seguito uno stralcio dal verbale dell’interrogatorio tenuto dal capo della procura di Ivrea Giuseppe Ferrando.
“Ss…abbiamo fatto giù nel…abbiamo fatto sì…eh a casa e giù…nel…” balbetta Obert, che parla nervoso, a fianco del suo avvocato Celere Spaziante. “Allora…sesso sì, certo”, prosegue. E precisa: “In casa nessuna cocaina, abbiamo avuto un rapporto sessuale normale, chiuso e stop”.

“E poi con le due macchine andate alla discarica. Qui cosa succede?”, gli chiede il procuratore. “Alla discarica abbiamo questo rapporto. Okay?…Nel primo boschetto…eh siamo andati lì a fare…un po’ di sesso…senza cocaina…finito questo, succede che entriamo in questo benedetto cancello…”. L’area è abbandonata.

Riferendosi a Gabriele, Obert dice: “Lui aveva detto che cercava un posto…per far sparire la Rosboch. “E questo glielo aveva detto l’11 mattina?”, domanda Ferrando. “Si”, risponde Obert, e aggiunge: “Gli ho detto lascia perdere… ci infiltriamo comunque lì…quel giorno lì lui voleva che prendessi una pala, perché voleva fare una buca…comunque stiamo visionando questa discarica e io vado vicino a queste vasche, e guardo dentro e dico, Toh guarda, così scherzando, qui c’è una bella vasca…l’espressione sua, ha detto, c’è la vasca eh, si po…potrebbe servire…qui la faccio sparire”. La coppia concluderà la serata al ristorante, davanti a mezzo litro di vino rosso, riso cantonese e pietanze cinesi.

L’unica certezza è che Gabriele De Filippi ha confessato di aver strangolato Gloria Rosboch e di aver poi, con l’aiuto di Roberto Obert, gettato il corpo della donna in un pozzo.

Restano da valutare le perizie e la posizione della madre di De Filippi, accusata di aver istigato suo figlio all’omicidio.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.