Sia la Repubblica Popolare Democratica di Corea (RPDC) sia la Repubblica di Corea dovrebbero valorizzare lo spirito dell’accordo raggiunto durante i recenti contatti e migliorare le relazioni inter-coreane, ha detto un alto funzionario della RPDC.

«È stato molto positivo che i recenti contatti siano serviti a diminuire il pericolo di una situazione volatile… e ciò ha offerto l’opportunità per un grande cambiamento in direzione della pace, della stabilità, della riconciliazione e della cooperazione tra il Nord ed il Sud», ha dichiarato giovedì all’agenzia di stampa KCNA Kim Yang Gon, Segretario del Comitato Centrale del Partito del Lavoro di Corea.

«Siamo felici del fatto che il Nord e il Sud siano l’uno di fronte all’altro, faccia a faccia… che abbiano avuto delle discussioni prolifiche per raggiungere un accordo su questioni di comune interesse, aprendo così una nuova fase per trasformare la sfortuna in benedizione per le relazioni Nord-Sud», ha aggiunto.

Ha sottolineato che entrambe le parti dovrebbero valorizzare lo spiritto dell’accordo e sviluppare ulteriormente le relazioni inter-coreane per raggiungere la riunificazione.

«È di importanza prioritaria proseguire e migliorare l’attuale stato di cose, nel quale il Nord e il Sud si sono messe sulla strada della distensione dopo molti sforzi», ha detto.

Ha avvertito che entrambe le parti devono essere vigili contro le forze che ostacolano il rapido sviluppo delle relazioni inter-coreane.

Entrambe le parti devono guardare al futuro e unire le forze per riparare i legami invece di attaccarsi al passato, ha detto, aggiungendo che la RPDC vuole un cambiamento nelle relazioni Nord-Sud e vuole aprire una strada per la riunificazione.

Le due parti ha raggiunto martedì un accordo per disinnescare le crescenti tensioni sulla penisola, dopo 43 ore di dialogo.

I partecipanti al colloquio a parte chiuse sono stati, da una parte, Kim Kwan-jin, consigliere capo della sicurezza del Presidente sudcoreano Park Geun-hye e Hong Yong-pyo, Ministro della Riunificazione sudcoreano; dall’altra parte, Hwang Pyong So, importante aiutante militare del Leader Kim Jong Un e direttore dell’Ufficio Politico Generale dell’Esercito Popolare Coreano, e Kim Yang Gon, per la RPDC.

Con l’accordo in sei punti, le due parti si sono accordate per tenere un dialogo inter-governativo a Pyongyang o Seul il prima possibile, per poter migliorare le relazioni e proseguire con i colloqui e i negoziati in vari campi.

Le due parti si sono accordate per tenere un colloquio lavorativo della Croce Rossa ai primi di settembre per la riunione delle famiglie separate dalla Guerra di Corea del 1950-1953.

Seul e Pyongyang si sono accordate anche per facilitare ampi scambi commerciali nel settore privato.

Leonardo Olivetti

Avatar
Nato a Brescia nel 1996, studioso del Medio Oriente, dell'Asia Orientale e dell'Europa Orientale.