Ballottaggi amministrative: Lega padrona

Il centrodestra, trainato dalla Lega, vince i ballottaggi. Il partito di Salvini si conferma in costante crescita. In piena crisi il centrosinistra, sconfitto nelle roccaforti toscane di Pisa, Massa e Siena.

La scelta del Pd di affidarsi agli strali anti-governativi dei vari Claudio Amendola, Lilly Gruber, Roberto Saviano, Mario Balotelli, Vittorio Zucconi e Gianni Riotta, nel tentativo di risalire la china e recuperare consensi, si è rivelata assolutamente sciagurata. Luci ed ombre per il M5s che vince ad Avellino, mettendo fine al lungo regno di Ciriaco De Mita e Nicola Mancino, ma perde Ragusa e non ce la fa a conquistare Terni. I grillini conquistano anche Imola dove da 70 anni il sindaco era espressione del centrosinistra. Il nuovo sindaco sarà Manuela Sangiorgi.

Dato significativo di questo turno di ballottaggi, è quello relativo all’affluenza: i “numeri” del Viminale indicano che in 67 comuni su 75 ha votato appena il 47,61% degli aventi diritto, a fronte del 60,42% di votanti al primo turno del 10 giugno scorso. Ancora più magra è stata la partecipazione in Sicilia. Negli 8 Comuni dell’isola, si è recato alle urne il 40,10% degli aventi diritto, contro il 60,78% di 2 settimane fa.

La Lega cresce ancora in Umbria. A Terni, città delle acciaierie, vince il centrodestra con l’avvocato Leonardo Latini, militante della Lega, con il 63,4%. Si ferma al 36,6% Thomas De Luca, del Movimento 5 Stelle. Il centrodestra si prende anche Umbertide, l’ex fortezza rossa, dove è stato eletto sindaco Luca Carizia con il 62,5% dei voti (4.939 voti). Sconfitta Paola Avorio, candidata del centrosinistra, che non è andata oltre il 37,5% (2.962 voti).

A Sondrio trionfa il centrodestra con Marco Scaramellini al 60% mentre Nicola Giugni, del centrosinistra, raccoglie solo il 39,63%. Naufragio totale in Toscana per il Pd e il centrosinistra. A Pisa il nuovo sindaco è Michele Conti candidato di Lega, FI e FdI, che ha raccolto 20.692 voti, ovvero il 52.29%, contro i 18.881 (47.71%) di Serfogli. A Siena, Luigi De Mossi 50,8% ha superato il sindaco uscente Bruno Valentini (Pd) fermo al 49,2%. A Massa, Francesco Persiani al 56,74% batte nettamente Alessandro Volpe, sindaco uscente, fermo al 44%.

Il centrodestra ha conquistato anche Viterbo. Con il 51,09%, Giovanni Arena sostenuto da FI-FdI-Lega ha battuto la candidata di liste civiche Chiara Frontini (48,91%). Per la prima volta nella storia repubblicana vince il centrodestra a Sarzana, in Liguria, con l’avvocato Cristina Ponzenelli, 42 anni, battendo il sindaco uscente Alessio Cavarra. A Ponzenelli il 56,47% dei voti, al suo rivale Alessio Cavarra il 43,53%. È anche la prima donna sindaco della città della Val di Magra. A Cinisello Balsamo, in Lombardia, il candidato del centrodestra Giovanni Giacomo Ghilardi è stato eletto sindaco con il 56,25% dei voti (13.649 preferenze); sconfitta la prima cittadina uscente Siria Trezzi, candidata del centrosinistra, che ha totalizzato il 43,75% dei voti (10.614 preferenze).

“I risultati chiariscono definitivamente qual è il pensiero e la volontà della nostra gente, del nostro popolo. Bisogna seguire le indicazioni che vengono date in questo momento soprattutto da Salvini e quindi credo che bisognerebbe iniziare a ragionare su quello che dice Salvini anziché continuare ad insultarlo perché non si va da nessuna parte. La gente è molto meglio di tanti benpensanti e di tanti soloni che credono di sapere le cose”. Lo ha scritto su Facebook il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

 

Un mio commento ai #ballottaggi di ieri: i risultati chiariscono qual è la volontà della nostra gente. Bisognerebbe iniziare a ragionare su quello che dice Matteo Salvini, anziché continuare ad insultarlo.

Posted by Attilio Fontana on Monday, June 25, 2018

Il centrosinistra strappa Brindisi al centrodestra: Riccardo Rossi vince con il 56,61% su Roberto Cavalera al 43,39%. Vittoria del centrosinistra anche a Teramo, dove  Gianguido D’Alberto, sostenuto da Pd e civiche, ha ottenuto al ballottaggio il 53,26%, mentre Giandonato Morra ha avuto il 46,74%. Al centrosinistra anche Ancona. Valeria Mancinelli, sindaco uscente, ha ottenuto il 62,74% battendo lo sfidante di centrodestra Stefano Tombolini (37,22%). Risultato a sorpresa a Siracusa, dove il favorito Paolo Ezechia Reale (46,9%), appoggiato dal centrodestra, è stato battuto da Francesco Italia (53,1%), appoggiato dal centrosinistra.

Il M5s ha perso il comune di Ragusa, amministrato negli ultimi cinque anni. Il candidato Giuseppe Cassì, sostenuto da liste civiche e da FdI, ha prevalso con il 53,07% su Antonio Tringali del M5s (46,93%). Il Movimento 5 Stelle mette fine al lungo regno di De Mita e Nicola Mancino ad Avellino. Vincenzo Ciampi con il 59,5% batte largamente il candidato del centrosinistra Nello Pizza, fermo al 40,5%.

Cateno De Luca (Civiche-Udc) strappa Messina al centrosinistra. De Luca ha ottenuto il 65,19% dei voti sconfiggendo il favorito Dino Bramanti (centrodestra) al 34,81%. “Civico” anche il successo di Claudio Scajola. L’ex ministro è il nuovo sindaco di Imperia. Scajola ha avuto il 53% contro il 47% di Lanteri.

A Roma, III Municipio, vince il centrosinistra con Giovanni Caudo. Il candidato del centrosinistra ha battuto lo sfidante di centrodestra, Francesco Maria Bova, con il 56,45% dei voti contro il 43,55%. Il Municipio era amministrato dal Movimento 5 Stelle.

Notizie buone per la Lega arrivano anche dalla Campania. A San Giuseppe Vesuviano, nel napoletano, Vincenzo Catapano, stravince le elezioni col 72%, ed è riconfermato sindaco. Catapano ha annunciato che l’intera maggioranza disegnata dalle urne, e lui stesso, aderiscono alla Lega. Ad ufficializzare il passaggio, su Facebook, è il sottosegretario Pina Castiello.

 

#lalegavinceecresceA #Sangiuseppevesuviano, VIincenzo #Catapano, stravince le elezioni col 72%, ed è riconfermato…

Posted by Pina Castiello on Sunday, June 24, 2018

 

“Storiche vittorie della Lega in Comuni amministrati dalla sinistra da decenni: Grazie! Più la sinistra insulta, più i cittadini ci premiano. Prima gli italiani, io non mi fermo”. Così, su Twitter, il leader della Lega e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, commenta l’esito dei ballottaggi. Salvini è il principale protagonista di questa tornata elettorale, dalla quale esce molto rafforzato. Il leader del Carroccio, in questo momento, è indispensabile sia per il centrodestra che per il M5S. La crescita della Lega fa intravedere il fatidico quorum a Berlusconi e Meloni. A Di Maio, invece, il ministro dell’Interno è necessario per l’esistenza e lo stato di salute del governo del cambiamento.

 

 

“Imola e Avellino sono 5 stelle! Sono risultati straordinari in due città dove da 70 anni dominavano i partiti e gli uomini della Prima Repubblica: a Imola il PCI e poi i partiti del centrosinistra, ad Avellino la Dc”, scrive il ministro del Lavoro e leader pentastellato Luigi Di Maio su Facebook.

 

IMOLA E AVELLINO SONO 5 STELLE!Sono risultati STRAORDINARI in due città dove da 70 anni dominavano i partiti e gli…

Posted by Luigi Di Maio on Sunday, June 24, 2018

 

Nervi tesi nel Pd. Il segretario reggente dei “dem”, Maurizio Martina, parla di ricostruzione, ripartenze e cambiamento.  “Anche i risultati delle amministrative dimostrano che c’è stato un cambiamento radicale, ora bisogna lavorare per costruire tutto di noi e ripartire, c’è una nuova destra in campo aggressiva e radicata”, dice parlando a ‘Circo Massimo’ su Radio Capital.

Negli stessi minuti, su Twitter arriva la proposta dell’ex ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda: “Ripensare tutto: linguaggio, idee, persone, organizzazione. Allargare e coinvolgere su una nuovo manifesto. Andare oltre il Pd. Subito! #fronterepubblicano”.

 

 

Contro-replica di Martina: “Sono d’accordo sul ripensamento complessivo, ma non sul superamento del Pd. Credo nella ricostruzione di un campo progressista, democratico di centrosinistra”.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.