Una vera e propria enciclopedia euro-neroazzurra quella edita da Urbone Publishing e scritta da Tommaso De Lorenzis.

Partiamo dalle dimensioni: 21 x 29,7 centimetri (formato A4), 283 pagine di tabellini, ricostruzioni, dati storici e statistici.

Il contenuto è, come detto, enciclopedico: sono menzionate, descritte e dettagliate tutte le partite dell’FC Internazionale nelle Coppe Europee, a partira dalle defunte Coppa dell’Europa Centrale, Coppa delle Fiere e Coppa delle Coppe, fino ad arrivare alla Coppa UEFA, ora Europa League, alla Coppa dei Campioni, ora Champions League, fino alla Supercoppa Europea e alla Coppa Intercontinentale o Mondiale per Club.

Scopriamo che i neroazzurri esordirono in Europa davanti ai 20.000 di Budapest, contro Ujpest in un quarto di finale della Coppa dell’Europa Centrale e portarono a casa un netto 4-2 grazie anche ad una tripletta del “Balilla” Meazza. Fra l’altro, grazie ai dati statistici elencati al termine di ogni capitolo sappiamo anche che il buon “Pepin” nella storica coppa giocata contro il top dell’area mitteleuropea ha segnato più reti (30) che partite giocate (27). Con cinque reti in più troviamo invece Spillo Altobelli, massimo golador interista in Europa.

Ma le curiosità non mancanao, come ad esempio, il clamoroso record di Obafemi Martins, che ha messo a segno in Champions League, con la maglia dell’Inter, lo stesso numero di gol di Samuel Eto’o: 10 reti, il primo in 26 gare, il secondo in 23.

3 Coppe dei Campioni, le 2 Intercontinentali, le 3 Coppe Uefa e il Mondiale per Club sono solo i punti più alti di una storia e, di conseguenza, del libro che è una vera e propria chicca (anche grazie al prezzo decisamente contenuto) non solo per i tifosi interisti, ma per tutti gli appasionati e statistici del calcio.

Storia dell’Inter nelle Coppe Europee
di Tommaso De Lorenzis
Urbone Publishing, 2016
283 pagine, 14 euro
Per acquistare il libro contattare la casa editrice

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non alimentare discussioni polemiche e personali, mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Inserisca il suo commento
Inserisca il Suo nome