L’attacco a Kabul, condotto contro la minoranza sciita che stava manifestando pacificamente, è stato rivendicato dall’ISIS. Una poderosa esplosione ha spazzato via, ferendole o uccidendole, più di 300 persone. L’attentato è stato condotto da tre kamikaze, solo uno dei quali è riuscito a farsi esplodere: il secondo, invece, è stato ucciso dalla polizia, e il terzo aveva un giubbotto esplosivo difettoso. La sua sorte è ignota. I talebani hanno condannato l’attentato.

AGGIORNAMENTO DELLE 5:30: Putin ha offerto il proprio aiuto all’Afghanistan nella lotta contro il terrorismo. Aiuto meramente investigativo, invece, è stato offerto da Obama.

Intanto, il governo ha proibito i raduni pubblici per almeno 10 giorni.

Massimiliano Greco

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non alimentare discussioni polemiche e personali, mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Inserisca il suo commento
Inserisca il Suo nome