Russia e Giappone hanno deciso di dare il via alla cooperazione tra i due paesi in materia di investimenti per ottenere risultati importanti in vista dell’Eastern Economic Forum.

E’ questo il risultato più importante della “missione” giapponese di tre giorni del vice Primo ministro russo, nonché responsabile per le politiche orientali, Yuri Trutnev che, giunto lunedì nel paese nipponico, ha incontrato il capo di gabinetto del governo, Yoshihide Suga.

“Abbiamo discusso il futuro sviluppo delle nostre relazioni nel settore degli investimenti delle imprese giapponesi nell’ Estremo Oriente russo e concordato di cercare di fare la maggior mole di lavoro possibile da qui ai prossimi mesi, prima del forum”, ha dichiarato Trutnev ai giornalisti.

Il secondo Forum economico Orientale si terrà il 2-3 settembre a Vladivostok. Le autorità prevedono la partecipazione all’evento di almeno 3.500 persone, tra cui il primo ministro giapponese Shinzo Abe.

Un nuovo importante risultato conseguito dalla Russia, nonostante le pressioni statunitensi ed il tentativo di ostacolare la distensione tra i due paesi soffiando sul fuoco delle dispute territoriali riguardanti le isole Etorofu, Kunashiri, Shikotan e gli isolotti Habomai.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non alimentare discussioni polemiche e personali, mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Inserisca il suo commento
Inserisca il Suo nome