Poco dopo l’1:30, una nuova scossa ha colpito il centro Italia, con una magnitudo che, per ora, è stata rilevata come di 4,8° della scala Richter. L’epicentro è stato nella provincia di Macerata, ma la scossa è stata avvertita non solo in tutte le Marche, ma anche a Roma. L’ipocentro si trovava a soli 8,4 chilometri di profondità.

Paura fra gli oltre 20 mila sfollati.

L’epicentro era a 2 chilometri da Pieve Torina; 11 o 12 da Visso, Ussita e Camerino; 17 da Preci (in provincia di Perugia), 3 da Fiordimonte , 5 da Pievebovigliana, 6 da Monte Cavallo e Muccia, 9 da Fiastra e Serravalle di Chienti, e 10 da Acquacanina.

Massimiliano Greco

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non alimentare discussioni polemiche e personali, mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Inserisca il suo commento
Inserisca il Suo nome