Giuseppe Conte

Una telefonata cordiale nella notte per riprendere il dialogo. Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha alzato la cornetta e sentito il premier italiano Giuseppe Conte, facendo l’invocato “gesto riparatore” dopo le parole offensive pronunciate in seguito alla decisione del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, di chiudere i porti italiani alla nave Aquarius.

Giuseppe Conte domani, venerdì 15, sarà a Parigi per un pranzo di lavoro con Emmanuel Macron a cui seguirà una conferenza stampa.

Macron, si legge in una nota diffusa dall’Eliseo, nel corso del colloquio telefonico notturno “ha sottolineato di non aver mai fatto alcuna dichiarazione con l’obiettivo di offendere l’Italia e il popolo italiano”.

Il presidente francese, ha detto Conte, “mi ha detto che le frasi rivolte all’Italia non sono a lui attribuibili”. Scuse accettate ma nessun cambio di rotta: “Con la Francia caso chiuso, ora dobbiamo cambiare le regole di Dublino. La soluzione del problema immigrazione non può essere demandata alla sola Italia”.

“Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, si legge nella nota ufficiale di Palazzo Chigi, ha avuto ieri sera un colloquio telefonico con il Presidente della Repubblica francese Emanuel Macron durante il quale hanno potuto discutere la situazione della nave Aquarius e avere uno scambio di vedute”.

“Il Presidente Macron, prosegue la nota, ha sottolineato di non aver pronunciato alcuna espressione volta ad offendere l’Italia e il popolo italiano. Il Presidente della Repubblica e il Presidente del Consiglio hanno confermato l’impegno della Francia e dell’Italia a prestare i soccorsi nel quadro delle regole di protezione umanitaria delle persone in pericolo. Il Presidente della Repubblica ha ricordato di aver sempre difeso la necessità di una solidarietà europea accresciuta nei confronti dell’Italia. L’Italia e la Francia devono approfondire la loro cooperazione bilaterale ed europea per una politica migratoria efficace con i paesi di origine e di transito attraverso una migliore gestione europea delle frontiere e un meccanismo di solidarietà nella presa in carico dei rifugiati”.

“Macron e Conte, si legge ancora, hanno convenuto che, in vista del Consiglio Europeo di fine giugno, sono necessarie delle nuove iniziative da discutere insieme. Per evocare questi temi e i numerosi dossier di comune interesse, il Presidente della Repubblica e il Primo Ministro Conte si incontreranno a Parigi venerdì per pranzo di lavoro seguito da una conferenza stampa”.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.