Matteo Salvini, Nigel Farage, Marine Le Pen: sono solo i nomi più noti dei vari leader ed esponenti della destra europea ed euroscettica che hanno salutato con calore la vittoria di Donald Trump, divenuto 45esimo Presidente degli Stati Uniti. Tutti concordano nel riconoscere il trionfo di Trump come un deciso voto di protesta contro l’establishment pienamente rappresentato dalla Clinton, da parte di un elettorato che si trova a vivere in condizioni sempre più insoddisfacenti ed insicure.

Secondo Salvini si è trattata di “una botta alla globalizzazione, alla faccia dei banchieri, degli speculatori, dei cantanti, dei giornalisti e dei sondaggisti”. Marine Le Pen, invece, ha affidato tutta la sua soddisfazione ad un tweet dove ha scritto: “Felicitazioni al nuovo presidente degli Stati Uniti Donald Trump e al popolo americano, libero!”. Nigel Farage, infine, ha definito la vittoria di Trump una rivoluzione politica “più grande della Brexit”.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.