siulm - sindacato militari

In occasione del primo incontro del sindacato dei militari SIULM – “Sindacato Unitario Lavoratori Militari”, rappresentato nell’occasione dal presidente Salvatore Rullo e dal Segretario Generale Luigi Garzia, con il Capo di Stato Maggiore della Difesa Gen. Ezio Vecciarelli lo scorso 19 febbraio, l’associazione ha rilasciato un comunicato stampa, che riassume le posizioni dei suoi dirigenti sui cambiamenti in atto nel mondo militare.

«Si è appena concluso il primo incontro della storia di un sindacato militare con il massimo vertice militare italiano. Pur trattandosi di un incontro informale da noi richiesto, del quale ringraziamo sentitamente il capo di SMD, il SIULM ha esposto le proprie opinioni sulla situazione attuale, che vede il mondo militare davanti ad un cambiamento storico con la necessaria tutela esclusiva del personale attuata dai sindacati di militari e la chiusura definitiva della rappresentanza militare.

Abbiamo chiesto, tra l’altro, al CSMD, di dare informazioni a tutti i livelli delle catene gerarchiche e fino ai minimi livelli, anche attraverso i siti istituzionali; di quella che è oggi la realtà sindacale militare italiana, quali sono le competenze ad oggi dei sindacati militari, la necessaria chiarezza e informazione che gli appartenenti alle FFAA e arma dei Carabinieri si possono liberamente e legittimamente iscrivere ai sindacati militari.

Abbiamo rappresentato con estrema franchezza e in un clima di cordiale collaborazione, il tema della attuale coesistenza di cocer e sindacati significando che è necessario uscire da questa fase nel più breve tempo possibile nell’interesse di tutto il personale militare, anche per risparmiare le rilevanti risorse che ancor oggi vengono impegnate per uno strumento di rappresentanza militare totalmente superato da sentenza Corte Costituzionale».

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.