mobilità sicura

CASERTA. Insieme per promuovere la cultura della Sicurezza stradale e la mobilità sostenibile. È questo l’impegno che i coordinamenti regionali dell’Associazioni UNASCA, Croce Rossa Italiana, Federazione Motociclistica Italiana, FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta, Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada, Associazione Mamme Coraggio e Vittime della Strada e l’Associazione FORUM hanno assunto con la sottoscrizione del Manifesto d’Intenti atto a “Promuovere una nuova cultura della mobilità sicura, responsabile e sostenibile in Campania”.

Per rendere operativi i principi e le proposte contenute nel documento, le associazioni – anche grazie al contributo fattivo dei Consiglieri delegati della città metropolitana di Napoli, Francesco Iovino e Raffaele Cacciapuoti, hanno dato vita ad un coordinamento regionale, inteso come luogo di incontro, scambio ed elaborazione aperto anche ad altre associazioni, istituzioni e singoli cittadini, perché “la sicurezza stradale e la mobilità sostenibile è un impegno che riguarda tutti”.

Di fronte ad un aumento della mortalità in Campania come in Italia, infatti, le associazioni firmatarie del manifesto hanno sentito il bisogno di unire le forze, mettendo a fattor comune saperi, competenze ed esperienze per condividere strategie, attività ed iniziative di educazione, comunicazione e sensibilizzazione, al fine di promuovere scelte e comportamenti di mobilità più sicuri, responsabili e sostenibili e di fornire un contribuito per ridurre l’incidentalità stradale, tutelare il bene inestimabile di tante vite umane e salvaguardare l’ambiente.

Un convegno previsto per il mese di marzo sarà l’occasione per fare il punto sull’iniziativa, presentare la rete delle associazioni, il manifesto di intenti e alcune proposte indirizzate alle istituzioni regionali, provinciali e comunali, alle quali le associazioni stanno già lavorando.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.