Almeno in 5000 secondo l’agenzia Ruptly sarebbero scesi in piazza nella capitale montenegrina, sabato scorso, per protestare contro l’invito porto da Stoltenberg al Presidente Djukanovic a Bruxelles il 2 Dicembre scorso. La decisione di entrare nel Patto Atlantico rovinerebbe i tradizionali rapporti con la Russia in un periodo economico non felice per il Montenegro. Pochi giorni fa la proposta della NATO aveva irritato Mosca, la quale aveva denunciato il pericoloso espansionismo dell’atlantismo a Est.