napoli e juve

È ancora presto per dare giudizi, gli allenatori di calcio italiani solevano dire qualche anno fa “calcio di agosto non ti conosco”, ma erano altri tempi, quando la Serie A iniziava a settembre inoltrato. Tuttavia il campionato, comincia così come si era concluso, con l’accoppiata Juventus e Napoli in testa, le altre grandi a inseguire.

In attesa della Roma, ovviamente, che gioca contro la temibile Atalanta tra le mure amiche, e potrebbe riformare il terzetto delle ultime 3 stagioni, segno che le milanesi, nonostante il grande mercato dovranno lavorare ancora molto.

Juventus-Lazio 2-0

La Lazio è apparsa assolutamente fuori causa stavolta allo Juventus Stadium, per i biancocelesti ha pesato forse la settimana difficile con la sconfitta in casa a favore del Napoli e le polemiche dovute all’intercettazione della telefonata Lotito-Inzaghi. Lazio che parte volenterosa e sfiora il gol con Lulic, ma la Juventus cresce presto e fa valere la sua potenza di fuoco in attacco, un gran tiro di Pjanic sblocca la partita, poi il raddoppio di Mandzukic a porta vuota, dopo che Cristiano Ronaldo la cicca in maniera clamorosa. Appuntamento con il gol rimandato per il fuoriclasse portoghese. Padroni assoluti.

Napoli-Milan 3-2

Partita spettacolare al San Paolo di Napoli, dove il Milan gioca con personalità e possesso di palla difensivo. I rossoneri si portano sul doppio vantaggio prima con un gol spettacolare di Bonaventura al 15′ del primo tempo, poi alla ripresa con un cambio di gioco sulla destra che trova impreparata la difesa partenopea, con Calabria che la piazza rasoterra nell’angolino alle spalle di Ospina, complice anche una leggera deviazione di Koulibaly.

Poi Ancelotti cambia la partita: prima cambia la disposizione in campo, alzando Zielinski all’altezza di Biglia, per fermare le ripartenze dei rossoneri, ed è proprio il polacco l’autore della rimonta partenopea con due staffilate dal limite dell’area sulle quali Donnarumma può davvero poco siamo ancora al 67′. Al 72′ esce proprio Zielinski, per dare spazio a Mertens, il Napoli passa al 4-4-2 con Diawara a sostituire Hamsik e sembra più solido, ma anche più lucido in attacco. Proprio il folletto belga firmerà il gol della vittoria. Per le statistiche prima doppietta per Zielinski nella sua carriera, il Napoli non recuperava uno 0-2 dal 2011. Mentalità vincente.

Le altre: Inter-Torino è già una gara piena di pressioni per entrambe le squadre. Roma può raggiungere Napoli e Juve

Nelle gare di stasera spicca soprattutto Inter-Torino, Spalletti ha rifiutato per ora l’etichetta di anti-Juve, sostenendo che i bianconeri siano inavvicinabili, ha parlato invece di anti-Napoli. Interessante anche il Monday Night che vedrà una gara mai banale tra Roma e Atalanta lunedì sera: da osservare la sfida tra il bomberone Dzeko e il folletto Gomez.

 

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non alimentare discussioni polemiche e personali, mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Inserisca il suo commento
Inserisca il Suo nome