poste italiane

Continua l’aggiornamento dei prodotti di Poste Italiane per le spedizioni. L’ultima novità è arrivata proprio in questi giorni con il lancio di Poste Delivery web express, servizio che va a sostituire Paccocelere 1 e si inserisce all’interno delle politiche di rinnovamento legate al potenziamento della logistica per l’e-commerce (in continua crescita e in controtendenza rispetto al declino dei centri commerciali) .

Poste Delivery web express consente di inviare pacchi, merci e documenti nella maggior parte del territorio italiano con consegna fissata entro un giorno lavorativo dall’accettazione della spedizione ed entro due giorni in Calabria e nelle Isole maggiori.

Usufruire della nuova offerta è estremamente semplice e immediato. Una volta pesato il pacco e preparata la confezione secondo i canoni stabiliti da Poste Italiane, è sufficiente recarsi presso uno degli Uffici Postali presenti sul territorio. In alternativa, grazie a Poste Delivery web, gli utenti possono compilare la lettera di vettura direttamente online dal Pc o dallo smartphone e prenotare il ritiro e l’invio direttamente presso il proprio domicilio.

Le tariffe di Poste Delivery web express variano in base al peso e alle dimensioni del pacco che non dovrà mai superare i 30kg di peso, i 150 cm di dimensioni e il lato massimo di 100 cm. Il costo del servizio parte da 12,90 euro. Ma le novità non si fermano qui. Grazie alla partnership stretta con Packlink, piattaforma di comparazione delle spedizioni, gli utenti possono accedere al servizio Poste Delivery web express su Packlink per godere di tariffe agevolate. Tariffe visualizzabili anche attraverso il motore di ricerca interno presente nel portale.

Ogni spedizione effettuata con il nuovo servizio è completamente tracciabile, sia attraverso la pagina “Cerca spedizioni” del sito di Poste Italiane (è sufficiente inserire il codice presente nella ricevuta di consegna posto sotto al codice a barre) che tramite il box di ricerca tracking di Packlink.

Molto interessanti anche i servizi accessori che Poste Delivery Express mette a disposizione dei propri utenti. Da Pacco Voluminoso (pensato per le spedizioni di grandi dimensioni), passando per l’avviso di ricevimento e il Fermoposta fino ad arrivare alla Consegna alla Casella Postale e alle tradizionali assicurazioni e contrassegno.

Per chi si avvale spesso dei servizi di Poste Italiane, l’azienda ha rinnovato anche la sua offerta di carnet, ovvero gli insiemi di spiegazioni prepagate. È possibile scegliere tra diversi formati (5, 10, 20, 30, 40, 50 e 100 Lettere di Vettura, ognuna con una scadenza, riportata sul fronte). La soluzione ideale per gli e-commerce che hanno bisogno di tempi rapidi e spediscono ogni giorno grandi quantità di prodotti.

Oltre ad aver migliorato i suoi servizi principali, Poste Italiane ha rinnovato le proprie confezioni prepagate e grazie a Poste Delivery Box chiunque deve spedire in Italia e all’estero avrà sempre a disposizione imballaggi omologati in tutto il mondo.

Un rinnovamento dell’offerta, quello di Poste Italiane, permesso dalla capillarità della rete distributiva e dagli ultimi investimenti nel settore. Agli oltre 12.000 uffici postali dislocati in tutto il territorio nazionale, l’azienda ha aggiunto oltre 300 locker automatici estendendo allo stesso tempo il numero di punti ritiro convenzionati. Miglioramenti a cui si aggiungono la recente politica formativa e le nuove assunzioni volte ad aumentare il numero di addetti alla consegna specializzati nel recapito di pacchi a domicilio anche oltre gli orari lavorativi e nei week-end.

Nuovi servizi che si inseriscono nel percorso di crescita ben sintetizzato dal nuovo Piano Industriale “Deliver 2022” che ha come punto di sviluppo centrale proprio il commercio online. Che l’e-commerce sia diventato il campo in cui si gioca la partita della logistica sono i dati a confermarlo: il comparto della consegna dei pacchi ha registrato un +50% nel primo trimestre 2018 rispetto allo stesso periodo del 2017, per una crescita che è partita dai circa 5 milioni di pacchi consegnati nel 2015 per passare ai 15 milioni del 2016 e poi ai 35 milioni del 2017. Proprio per assecondare il trend, Poste Italiane ha deciso di formare i propri addetti per consegnare i pacchi fino a 5 kg, andando così ad abbracciare l’85% delle spedizioni dovute all’e-commerce. Obiettivo del piano strategico? Quello di arrivare a 100 milioni di consegne entro il 2022.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.