La Russia ha offerto ufficialmente aiuto e collaborazione al Governo Renzi per fronteggiare l’emergenza dovuta al forte sisma che questa notte ha devastato alcune zone del Centro Italia.

Nel messaggio di cordoglio inviato a Matteo Renzi, Vladimir Putin ha parlato di “enorme tragedia”, esprimendo il proprio “cordoglio nei confronti degli italiani” che ha definito “amici.

Con un telegramma inviato al capo del Dipartimento Protezione Civile Fabrizio Curcio, il ministro russo per le Situazioni di Emergenza Vladimir Puchkov ha proposto il sostegno della Russia: “Vorrei offrire l’aiuto concreto del Ministero russo delle Situazioni di Emergenza per far fronte ai danni del disastro”, si legge nel telegramma del Ministero, citato dalle agenzie russe.

Dall’ufficio stampa del Ministero hanno inoltre fatto sapere che, in caso di bisogno, una squadra speciale di soccorritori russi, con grande esperienza in materia di terremoti, è già pronta a partire alla volta delle regioni italiane maggiormente colpite dal terremoto. La squadra, ha precisato il Ministero delle Situazioni di Emergenza, è dotata delle più moderne attrezzature necessarie per operare tra le macerie e soccorrere i feriti.

In particolare, sarebbero stati offerti l’arrivo della formidabile unità Tsentrospas e degli specialisti in grado di utilizzare al meglio l’apparato di diagnosi mobile “Struna”, in grado di stimare la reale resistenza sismica degli edifici della zona.

Nel frattempo, l’agenzia federale russa per il turismo, nelle zone colpite dal sisma non sarebbero presenti gruppi organizzati di turisti della Federazione. Non si esclude però la presenza di visitatori autonomi, nonostante le città colpite dalla scossa siano fuori dai circuiti turistici più frequentati.

“Al momento non ci risultano vittime o feriti tra i turisti russi. Stiamo comunque monitorando la situazione in stretta collaborazione con l’Ambasciata russa”, precisa Rosturism, invitando i russi che si trovano ora in Italia a “mantenere la calma” e a “non farsi prendere dal panico”.

Rosturism ha fatto sapere che, in caso di necessità, i cittadini russi che si trovano in questo momento nel territorio italiano possono far riferimento alla linea d’emergenza messa a disposizione dall’Ambasciata russa: +39064941680; +39064941681; +39064941683, ai numeri del Ministero russo degli Esteri: +74992441606 o all’associazione “Turpomosch” +74996781203.

UN COMMENTO

  1. Putin non aiuta a proprio popolo e viene a aiutare in Italia a che scopo ? Perche scopo c’è!!!!! Comunque io aiuto da un assassino non voglio !!!!!! Ha già aiutato in Ucraina e Siria, no per favore grazie e vaff…!!!!!!

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non alimentare discussioni polemiche e personali, mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Inserisca il suo commento
Inserisca il Suo nome