Vladimir Putin, durante un incontro pubblico, alla domanda, da parte di uno dei partecipanti, “le macchine sostituiranno l’uomo?”
ha fornito una serie di risposte molto interessanti, relativamente al futuro dell’umanità in riguardo alla controversa questione dei robot e, più in generale, della diffusione di macchine sempre più sofisticate.

La preoccupazione principale delle persone è, come comprensibile, che i robot possano soppiantare l’uomo e ovviamente questi interrogativi suscitano preoccupazione in ogni parte del mondo sviluppato.

Putin non i sottrae a queste domande e risponde nel punto. Ecco le risposte date dal presidente russo.

Putin non i sottrae a queste domande e risponde nel punto. Ecco le risposte date dal presidente russo.

“Le macchine lo stanno già facendo” stanno cioè sostituendo l’uomo, ha risposto Putin con un sorriso.

“Storicamente, i primi scioperi contro l’introduzione delle macchine nacquero in UK.  Ci furono diversi movimenti di protesta, questo perché, con la loro introduzione, i lavoratori si ritrovavano in strada, senza lavoro.

Tutto ciò fa parte della Storia dell’umanità, non della sola Russia, e così noi dobbiamo pensare con attenzione all’intera questione.

Dobbiamo essere consapevoli di ciò che accadrà in futuro, e organizzarsi in modo da risolvere i problemi legati alla diffusione delle macchine. Ne parliamo da anni.

Come ricorderete, si sta parlando da tempo della necessità di creare almeno 25 milioni di posti di lavoro, nella consapevolezza che l’introduzione di nuove tecnologie porta a un incremento della disoccupazione.

Ma se non ci pensiamo adesso, sul dove e sul come le persone lavoreranno, allora avremo dei problemi.

D’altro canto, se ci si pensa per tempo, e si programma l’introduzione graduale delle innovazioni, allora le persone e il Paese ne guadagneranno, molto più che adesso. E il Paese si svilupperà molto più in fretta.

Non è possibile fare passi avanti, senza tutto ciò. Le tecnologie verranno comunque introdotte; non possiamo tirarci indietro. Siamo costretti a introdurle.

Tuttavia, dobbiamo pensare sin da ora a come risolvere i problemi che arriveranno con l’introduzione delle nuove tecnologie.

Stiamo stilando programmi, inclusi programmi di sviluppo, per i prossimi 10-15 anni che verranno implementati dopo il 2018.”

Inutile aspettarsi che i nostri governanti siano in grado anche solo di porsi simili problemi, impegnati come sono nelle loro lotte di potere, quando persino la legge elettorale, per non parlare della politica estera, diviene terreno per il famigerato “mercato delle vacche”.

Da Renzi, o da Gentiloni o da chi per loro al massimo potremmo aspettarci qualche battutina sprezzante, qualche falsa promessa, un paio di slogan vuoti e tanta propaganda.

In questo caso Putin dimostra una certa lungimiranza e capacità di programmazione. Putin guarda a come sarà il mondo tra 10-15 anni. I nostri politici al massimo arrivano a pensare ai prossimi 15 mesi e solo se ci sono in vista delle elezioni. In questa differenza, c’è l’essenza della tragedia perenne in cui versa il nostro Paese

Noi purtroppo, abbiamo scacciato l’ultimo leader degno di questo nome, Bettino Craxi, e adesso dobbiamo tenerci un pugno di guitti e di profittatori.

Massimiliano Greco

5 COMMENTI

  1. Tutto giusto, però non credo che Craxi se oggi fosse vivo, sarebbe molto diverso dai guitti di destra e di sinistra che ci dobbiamo sorbire…Finché ebbe responsabilitá politiche rimase sempre appiattito su posizioni euro atlantiche, dopo, caduto in disgrazia irrimediabilmente, scoprì gli altarini delle politiche euroliberiste, ma avrebbe dovuto farlo prima…invece di fare la voce grossa coi comunisti (e solo con loro) senza accorgersi che quelli lo stavano aggirando a destra vendendosi direttamente -pronubo Eugenio Scalfari- ai padroni della finanza internazionale

  2. … avremmo bisogno di Statisti come Putin per riequilibrare le nostre sorti, purtroppo sembrerebbe, alla luce della realta che viviamo, che dalle nostre elezioni politiche vengano scelti sempre i soliti; ed anche se cambiano nomi, facce e schieramenti non troviamo un nuovo Bettino. Ci conviene contattare Vladimir per vedere se volesse sdoppiarsi! Oppure se, almeno ci concede asilo!! 😉

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.